• Articolo Perugia, 10 dicembre 2012
  • Prima iniziativa del suo genere in Italia

    “Green heart quality”, l’Umbria certifica la sostenibilità regionale

  • Marini: “Vogliamo far bene all’ambiente, migliorare la qualità della vita dei cittadini e far bene anche all’economia”

(Rinnovabili.it) – Un marchio per certificare e rendere facilmente riconoscibili le produzioni ambientalmente compatibili. Questo l’obiettivo del marchio realizzato dalla Regione Umbria e presentato oggi in anteprima. Prima iniziativa del suo genere in Italia, “Green heart quality” mira a contraddistinguere  le eccellenze “verdi” del territorio, ovvero quelle realtà che si sono caratterizzate rispetto alle altre per comportamenti ecosostenibili in base alla legislazione vigente, nazionale ed europea, e agli standard riconosciuti a livello internazionale.

 

“Abbiamo voluto questo marchio – ha spiegato la presidente della Regione Catiuscia Marini perché siamo convinti che esso rappresenterà in futuro il valore aggiunto per le imprese in quanto sempre di più le persone, i consumatori si orientano e si orienteranno verso prodotti, beni ed anche servizi ambientalmente compatibili. Grazie a questo marchio potremo rendere le nostre imprese, come i nostri prodotti ‘green’ riconoscibili ed identificabili”.

 

A chi è destinato il marchio? Ai prodotti ecofriendly, alle aziende del settore commerciale e agro-turistico impegnate a ridurre  rifiuti, emissioni e consumi e gli Enti pubblici – dalle amministrazioni comunali alle scuole – che sappiano dimostrarsi energicamente efficienti e promotori della cultura ambientale,  ai progettisti di edifici in classe A e con impianti rinnovabili e ai costruttori edili che li realizzano e agli organizzatori di eventi ecosostenibili. La concessione di “Green heart quality” avverrà attraverso la verifica di una serie di parametri da parte della Green Innovation srl la società umbra che ha realizzato il marchio e che ne curerà la gestione.