• Articolo Sardegna, 12 ottobre 2011
  • 5,7 milioni a Enti locali per azioni innovative e sperimentali di sostenibilità

  • Approvato la delibera di programmazione delle risorse finanziarie a valere sul POR FESR 2007-2013

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore dell’Ambiente, Giorgio Oppi, ha approvato la delibera di programmazione delle risorse finanziarie a valere sul POR FESR 2007-2013 pari a 5 milioni 731 mila euro per il miglioramento degli strumenti della sostenibilità ambientale e per la realizzazione di azioni innovative e sperimentali del Piano di azione ambientale regionale scelte in base al loro carattere dimostrativo.

I fondi, ripartiti per macroazioni (verranno assegnati attraverso avvisi pubblici: 6 agli enti locali e 1 ad Asl/AO) sono così distribuiti: 1 milione 600 mila euro agli Enti locali per progetti integrati di mobilità sostenibile, 300 mila euro ai Comuni con più di 10.000 abitanti, o 15.000 abitanti in caso di Comuni associati, per la realizzazione di “Sportelli Energia”, 500 mila euro da assegnare ai Comuni per la realizzazione di eventi sostenibili, 900 mila euro per la tutela e gestione dei siti della Rete Ecologica Regionale, di cui 130 mila euro per ciascuna delle quattro Aree marine protette la cui superficie coincide con i SIC a mare, 75 mila euro all’Area marina “Capo Caccia Isola Piana” e al Parco di La Maddalena, 30 mila euro per uno studio di fattibilità per l’individuazione di un nuovo sito Natura 2000 nel tratto di mare di Pula, 200 mila euro per la tutela dell’avvoltoio grifone nel territorio di Bosa. Saranno, inoltre, assegnati ai Comuni 650 mila euro per la realizzazione e conservazione di aree ecotonali e orti urbani.

Inoltre, sono a disposizione delle amministrazioni comunali 550 mila euro per la realizzazione di mercati contadini per la promozione della filiera corta, mentre per la Gestione sostenibile dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati sono disponibili 400 mila euro assegnati ad ASL e AO, tramite avviso pubblico, per azioni di sensibilizzazione e distribuzione di kit di pannolini ecologici (Ecobebè) presso i reparti pediatrici.

La somma di 211 mila euro sarà assegnata, invece, attraverso convenzioni con le Province, dietro presentazione di proposta progettuale per la azioni di informazione sulle modalità di raccolta e smaltimento dell’amianto.

Infine, sono disponibili 300 mila euro per la selezione attraverso avviso pubblico di 3 figure professionali per il coordinamento e supporto agli Enti per l’attuazione del PAAR e 320 mila euro agli Enti Locali per la realizzazione di azioni per l’introduzione di sistemi di gestione ambientale con registrazione EMAS e la contabilità ambientale.