• Articolo Wurzburg, 3 agosto 2012
  • Dall’iniziativa di due studenti tedeschi nasce Global Bike Trotting

    Una bici in bambù per fare il giro del mondo

  • Portare l’acqua nel Sud del Mondo a bordo di una bicicletta “fatta in casa”. E’ partita l’eco-staffetta a pedali che dalla Germania raggiungerà l’India per sostenere progetti di sviluppo idrico

(Rinnovabili.it) – Una speciale staffetta a pedali ha preso il via da Wurzburg, in Germania. Qui, due giovane studenti tedeschi, Matthias Kalla e Sabine Metzger, hanno dato vita al progetto Global Bike Trotting, un giro del mondo collettivo in bici  che sia affida alla partecipazione di eco-sportivi per portare a segno la sua missione: diffondere i temi cari a “Viva con Agua”, un’organizzazione internazionale impegnata sul fronte della tutela della risorsa idrica.

Il progetto si basa su un concetto semplice, collezionare una fitta schiera di ciclisti volontari in giro per il mondo che, come in una staffetta, si passino un “testimone con le ruote”, ovvero la bici in bambù che Kalla e Metzger hanno costruito con l’aiuto di un negozio di biciclette della città e una sovvenzione dalla Think Big Initiative. La bici è leggera (pesa solo 17 kg) e al tempo stesso molto resistente e secondo i due giovani tedeschi ha poco da invidiare alle più moderne due ruote. “Solo il fuoco o un carro armato possono distruggerla”, sostengono i suoi costruttori. Durante il suo viaggio – all’impresa si sono già iscritti ciclisti americani, africani e australiani – i piloti raccoglieranno donazioni e finanziamenti “vendendo la strada percorsa” a chiunque voglia fare da sponsor. Il primo obiettivo del progetto è raggiungere l’India e raccogliere lungo la strada 7mila euro  da destinare ad iniziative di potabilizzazione dell’acqua nella nazione asiatica.