• Articolo Washington, 10 aprile 2012
  • Un prestito concesso dalla Banca Mondiale

    Al Cearà 100 mln per lo sviluppo agricolo e idrico

  • Rientrano nel programma “The Ceará Rural Sustainable and Competitiveness” i progetti di sviluppo e crescita della regione del Brasile

(Rinnovabili.it) – E’ stato recentemente approvato un finanziamento del valore di 100 milioni di dollari a favore di iniziative che nel nord-est del Brasile dovranno stimolare la sostenibilità della produzione rurale, aumentando il reddito delle popolazioni locali e promuovendo l’accesso universale ai servizi idrici e fognari dello stato del Cearà. Il progetto, che nel complesso ha preso il nome di The Ceará Rural Sustainable and Competitiveness, porterà beneficio alle 60mila persone che abitano nell’area rurale. “Lo stato di Ceará è cresciuto al di sopra della media nazionale negli ultimi anni. Nel 2011, il prodotto interno lordo (PIL) è cresciuto del 4,3 per cento, mentre la media del Brasile è stata del 2,7 per cento. Questo si riferisce principalmente agli investimenti pubblici effettuati dal Governo dello Stato, compresi i progetti che hanno interessato l’agricoltura e l’approvvigionamento idrico per i piccoli agricoltori. Gli investimenti nel settore hanno portato ad aumentare l’occupazione e il reddito. La Banca Mondiale è stato un grande partner per ottenere questo risultato”, ha detto il governatore del Ceará, Cid Gomes.

Il Cearà, una delle zone più aride del Brasile, affronta quotidianamente condixioni meteo avverse, con l’87% del suo territorio ritenuto semiarido con periodi prolungati di siccità, desertificazione e inondazioni occasionali che oltre ad avere impatti devastanti sull’agricoltura e sulla produzione alimentare hanno dato luogo a catastrofi umane. A preoccupare sono anche le condizioni dell’approvvigionamento: nel 2009 il 91% della popolazione urbana aveva accesso alla risorsa mentre nelle areee rurali la percentuale scende al 17% dove manca quasi totalmente la copertura igienico sanitaria. Il fondo della Banca Mondiale servirà quindi anche a guidare il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie della regione.

“Avere accesso ai servizi essenziali e alle tecniche di produzione rispettose dell’ambiente non solo aumenteranno la produttività, ma aiuterenno ad affrontare meglio le diverse condizioni meteo, come le stagioni secche”, ha detto Deborah Wetzel, direttore della Banca Mondiale per il Brasile. “Questo sarà essenziale per mettere Ceará in una posizione di forza sociale ed economica”.

Sviluppato per sostenere il Piano di Governo Strategico del Ceará, il progetto  stimolerà la crescita socialmente inclusiva e lo sviluppo sostenibile attraverso le seguenti azioni:

  • Aumentare la produzione agricola utilizzando tecnologie sostenibili, attraverso l’irrigazione e tecniche innovative di riuso dell’acqua in agricoltura;
  • Migliorare l’accesso al mercato per i produttori rurali;
  • Distribuzione di produzione all’interno dei partner statali e regionali;
  • Recuperare i terreni degradati.