• Articolo Roma, 16 novembre 2012
  • Firmato il Protocollo d'Intesa

    Al via la presidenza italiana della Convenzione delle Alpi

  • Clini ha firmato stamane a Roma ricordando l’impegno dell’Italia per la formazione di una macroregione alpina che ne tuteli salute e paesaggio

(Rinnovabili.it) – Alla vigilia dell’avvio del biennio di Presidenza italiana della Convenzione delle Alpi, il ministro dell’Ambiente Corrado Clini ha voluto ribadire l’importanza di rafforzare forme di collaborazione fra Stato, Regioni ed enti locali nella gestione delle problematiche dell’area alpina, ecosistema delicato e fondamentale per l’equilibrio naturale del Pianeta che punta anche alla formazione di una macroregione alpina.

 

Svoltasi stamane a Roma la cerimonia di firma del protocollo d’intesa per l’istituzione di un “Tavolo di Coordinamento” che servirà da supporto alla gestione del programma della Presidenza Italiana che si troverà a gestire le risorse agricole e forestali, quelle energetiche e idriche ma anche l’impatto dei trasporti sull’inquinamento atmosferico promuovendo la mobilità sostenibile e ad interessarsi sulle questione che hanno un impatto sui cambiamenti demografici nell’area alpina.

Il Ministro Clini ha sottolineato come la Convenzione debba essere “uno strumento fortemente partecipato e gestito ai livelli regionali e locali” e che la firma del protocollo di intesa “rappresenta non solo il segnale di una collaborazione attiva fra livelli diversi di gestione del territorio, ma anche una indicazione che punta a dar valore al ruolo delle Regioni e delle Amministrazioni Locali”.