• Articolo Giacarta, 5 giugno 2012
  • Dopo le accuse, i fatti

    APP, l’impegno green darà i suoi frutti?

  • Le attività della APP verranno finalmente regolarizzate da una serie di impegni sostenibili al 2020. L’occhio vigile delle associazioni ambientaliste monitorerà i risultati

(Rinnovabili.it) – Nuovi standard globali di sostenibilità per la tanto discussa Asia Pulp&Paper. Dopo le ultime accuse mosse da Greenpeace in relazione alla carta utilizzata per la produzione delle confezioni usa e getta distribuite da uno dei colossi dei fast food la società presenta, tempismo perfetto, la Sustainability Roadmap al 2020. Il tanto atteso documento prevede, oltre alla protezione delle foreste ad alto valore ambientale siglate HCVF (High Conservation Value Forests), la valutazione delle emissioni di carbonio per tutte le piantagioni come strategia per fronteggiare il cambiamento climatico. Durante il periodo di riferimento l’impegno della azienda dovrà quindi tradursi nella protezione delle risorse naturali segnando la conclusione dell’abbattimento delle foreste naturali presso le proprie piantagioni tutelando così la biodiversità e i diritti delle comunità locali.

Loy Jones, ispettore responsabile HCVF, ha dichiarato: “Siamo lieti dell’impegno e della disponibilità di APP a sottoporsi a queste valutazioni e a questi controlli così minuziosi. E’ un’iniziativa che rappresenta un primo passo fondamentale del lungo percorso, pieno di complessità, che sfocerà nell’applicazione delle modalità operative previste dalla gestione HCV. Siamo ottimisti che molti stakeholder accoglieranno con favore questo impegno e speriamo che anche coloro che adotteranno un atteggiamento più “interlocutorio” potranno partecipare attivamente a questo processo, in modo tale che ne possano beneficiare sia APP sia le foreste sia la popolazione dell’Indonesia “.

Nella roadmap gli impegni si susseguono all’insegna della sostenibilità: entro il 2015 il gruppo afferma di voler riuscire ad attingere esclusivamente dalle proprie piantagioni per l’approvvigionamento della materia prima; sempre entro la stessa data gli attuali fornitori del gruppo APP opereranno in conformità con gli standard di tutela delle Foreste ad Alto Valore Ambientale (HCVF), che garantiscono la più completa tutela della biodiversità, degli ecosistemi rari e dei diritti delle comunità locali. Entro il 2020, invece, gli attuali fornitori di APP disporranno di una certificazione affidabile per la Gestione Sostenibile delle Foreste (SFM), garantendo quindi l’adozione delle migliori prassi previste nel settore.

Nell’impegno della società anche la contabilizzazione della quota di carbonio sia superficiale che sotterraneo proveniente dalle concessioni dell’azienda Il lancio della Roadmap APP è stata accolta con soddisfazione dai principali stakeholder in Indonesia.

Gita Wirjawan, Ministro del Commercio indonesiano, accogliendo con favore il progetto ha affermato: “La Roadmap di APP per il prossimo decennio si configura come un esempio paradigmatico delle iniziative adottate dalle aziende indonesiane in vista delle sfide e delle opportunità che ci riserverà il prossimo decennio.

La strategia riguarda in sostanza le modalità da adottare per diventare un leader mondiale del settore attraverso un approccio sostenibile. E’ un traguardo che sarà conseguito tramite l’innovazione, gli investimenti e la ristrutturazione interna. La Sustainability Roadmap di APP costituirà il piano entro cui si muoverà il gruppo con l’obiettivo di diventare l’azienda leader nel settore della carta e della cellulosa entro il 2020.”