• Articolo Pisa, 7 settembre 2012
  • Scaricabile da Google Play e presto disponibile per IPhone e IPad

    Argo Sentinel, l’app che protegge il mare

  • L’applicazione, messa a punto grazie alla collaborazione Isti-Cnr e Consorzio Agromarine, consentirà di segnalare in tempo reale eventuali sversamenti illeciti in mare

(Rinnovabili.it) – Da oggi anche il mare avrà la sua “sentinella” per essere sempre e in ogni luogo protetto dall’inquinamento. Frutto del lavoro dell’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Isti-Cnr) e del Consorzio Argomarine, Argo Sentinel altro non è che un applicazione scaricabile gratuitamente da Google Play, grazie alla quale chiunque si trovi in mare e avvisti sversamenti o macchie oleose può immediatamente inviare una segnalazione alla capitaneria di porto competente.

Come spiegato dall’Ing. Massimo Martinelli dell’Isti-Cnr, infatti, si tratta di un sistema mobile integrato che, sfruttando il segnale Gps, riesce a localizzare la segnalazione e quindi lo sversamento. L’applicazione mette a disposizione degli utenti due pulsanti, con i quali è possibile indicare se le chiazze hanno un diametro maggiore o minore ai 20 metri, e una finestra di testo per una breve descrizione; immediatamente dopo l’invio, sarà il Gps a entrare in azione e a fornire le giuste coordinate. Le informazioni provenienti dalla varie segnalazioni sono poi trasmesse al Marine Information System, una sorta di “cervellone”, come spiega Martinelli «in grado di analizzare e integrare con i modelli matematici previsionali dell’evoluzione dell’inquinamento i dati ottenuti da tecnologie varie come satelliti, veicoli autonomi sottomarini, boe attive per il controllo dei parametri meteorologici e del mare, “nasi elettronici”, sistemi di identificazione automatica delle navi». L’applicazione è uno dei risultati conseguiti da Argomarine, il progetto finanziato dall’UE per salvaguardare l’ecosistema marino di aree naturali protette.