• Articolo Bastia Umbria, 3 luglio 2013
  • Un accordo volontario tra Comune e Minambiente

    Bastia Umbra avvia il calcolo della carbon footprint

  • L’accordo volontario stretto tra Bastia Umbra e il Minambiente porterà alla riduzione della carbon footprint del comune anche grazie alla sperimentazione di metodologie che potranno essere esportate in altre realtà

accordo tra Minambiente e Bastia Umbra per il calcolo della footprint(Rinnovabili.it) – Anche il Comune di Bastia Umbra ha firmato per la sostenibilità. Scegliendo di aderire al progetto volontario del Ministero dell’Ambiente per il calcolo della carbon footprint il comune umbro si impegna a promuovere e valorizzare tutti i progetti che avranno come obiettivo la riduzione dell’impatto climatico e il miglioramento della gestione del territorio comunale .

Grazie all’accordo, stretto ieri dal Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente Corrado Clini, e dal Sindaco di Bastia Umbra Stefano Ansideri,permetterà la sperimentazione di nuove iniziative e metodologie che possono essere replicate in altre realtà che necessitano di ridurre la propria carbon footprint.

 

Il programma di lavoro avrà inizialmente una durata di 12 mesi durante i quali verrà calcolata l’impronta di carbonio delle diverse attività svolte dall’amministrazione. In queste fasi il comune di Bastia sarà seguito dalla professionalità del Minambiente e del Gruppo Rem, advisor di comunicazione e agenzia leader in materia di green consultancy.

 

L’impegno del Comune di Bastia Umbra a fianco del Ministero dell’Ambiente “è in linea con la nostra consolidata attenzione agli interventi orientati ad un corretto e possibile sviluppo sostenibile”, sottolinea il sindaco Ansideri.

A breve il Comune adotterà anche un piano energetico ed ambientale, utile anche per ottimizzare la pianificazione urbanistica generale. “Da un punto di vista sociale e culturale – commenta infine il sindaco Ansideri – l’applicazione d’iniziative in linea con lo sviluppo sostenibile in un contesto urbano può diventare un potente strumento di comunicazione e sensibilizzazione della popolazione su tutte le tematiche della sostenibilità ambientale, che vengono altresì seguite con crescente attenzione da parte dei cittadini e dei consumatori in tutto il Paese”.