• Articolo Ottawa, 9 maggio 2012
  • Obiettivi al 2020? Forse irraggiungibili

    Canada: troppo lenta la riduzione degli inquinanti

  • Il Canada darebbe troppa importanza alla crescita industriale senza soffermarsi abbastanza sulle nuove normative in fatto di riduzione degli inquinanti

(Rinnovabili.it) – Il Canada sta combattendo troppo lentamente contro il cambiamento climatico e avrebbe quindi poche possibilità di rispettare gli obblighi al 2020 che definiscono la riduzione delle emissioni. A dichiararlo l’Osservatorio del Parlamento in una dichiarazione rilasciata ieri.

Il governo, che lo scorso anno escluse il Canada dal Protocollo di Kyoto sui cambiamenti climatici, ha comunque promesso di ridurre le emissioni del 17 per cento rispetto ai livelli del 2005 entro il 2020.

Ad esprimere il proprio parere il Commissario all’Ambiente Scott Vaughan che, d’accodo con gli ambientalisti che accusano il paese di dare priorità allo sviluppo industriale incondizionato, evidenzia una lentezza burocratica nell’adottare le necessarie normative a tutela dell’ambiente facendo notare che un recente studio evidenzia la prospettiva di ottenere entro il 2020 emissioni in calo solo del 7,4%.

“Anche se il governo federale ha iniziato a ridurre le emissioni di gas serra, adesso le riduzioni non si stanno verificando abbastanza in fretta per soddisfare gli obiettivi al 2020”, ha specificato Vaughan.