• Articolo Macerata, 12 luglio 2012
  • Cartoniadi delle Marche: Macerata campione di riciclo

  • La vittoria del campionato del riciclo è andata a Macerata che, riciclando meglio degli altri carta e cartone, si è aggiudicato il montepremi di 30.000 euro messo a disposizione da Comieco

E’ Macerata la città “campione del riciclo” per le Cartoniadi delle Marche. Nei 30 giorni di competizione (svolta dal 15 maggio al 15 giugno), Macerata ha fatto registrare un +85,37% di raccolta di carta e cartone rispetto al mese precedente sulla competizione con i Comuni di Ancona, Ascoli Piceno e Fano. I cittadini di Macerata si sono così aggiudicati, oltre al titolo di campioni, il montepremi di 30.000 euro messo a disposizione da Comieco. Per Macerata l’incremento pro-capite, rispetto al dato medio 2011, è stato del 44% , Fano di oltre l’11%, Ascoli del 10,75% ed Ancona del 2,30%. Il premio – che verrà utilizzato per l’acquisto di cestini per i rifiuti da installare nelle vie della città – è stato assegnato questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla presenza dell’Assessore all’Ambiente della Regione, Sandro Donati, del Responsabile Area Recupero e Riciclo Comieco, Roberto Di Molfetta, dei Rappresentanti dei Comuni e dei gestori del servizio.

L’aspetto più rilevante delle Cartoniadi – ha dichiarato l’assessore Donati – è l’effetto di trascinamento che unito all’intenso e brillante campagna di informazione si è già tradotto in un rilevante incremento di rifiuti avviati a recupero. E’ un ulteriore segnale di continuità di un trend che connota la nostra Regione ormai da anni”. L’iniziativa, che dal 2006 ha già coinvolto milioni di cittadini italiani e che ha lo scopo di valorizzare l’impegno e la sensibilità delle famiglie verso il servizio di raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone, e più in generale verso il tema della tutela ambientale, è organizzata dalla Regione e da Comieco (Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica), in collaborazione con i quattro Comuni in gara, insieme ai gestori del servizio di raccolta (AnconAmbiente, Ascoli Servizi, Aset e Smea). Nelle Marche i cittadini coinvolti sono stati 250 mila, con l’obiettivo di migliorare le quantità e la qualità della raccolta differenziata di carta e cartone. Oltre a decretare un vincitore, le Cartoniadi hanno fatto registrare un andamento più che positivo della raccolta differenziata di carta e cartone. “Il miglioramento della raccolta – ha aggiunto l’assessore – dimostra ancora una volta che i marchigiani apprezzano e sanno cogliere al volo le opportunità e le buone pratiche che rendono la nostra regione sempre più sostenibile. La Regione Marche, del resto, si sta impegnando a fondo perché si consolidi sempre più una coscienza ambientale, nel settore dei rifiuti in particolare. La disponibilità dei cittadini c’è, i buoni risultati ci sono. Il successo delle Cartoniadi ci conforta in vista delle prossime impegnative sfide sia nella pianificazione dei servizi sia nell’informazione ai cittadini. Un comportamento da adottare nel quotidiano e in ogni momento dell’anno”. “E’ significativo l’incremento della raccolta pro-capite, che si è tradotto in una crescita del +25,70% – ha affermato Roberto Di Molfetta, Responsabile Area Recupero e Riciclo Comieco – La risposta positiva dei cittadini è stata la dimostrazione concreta che attraverso piccoli gesti quotidiani e l’impegno di tutti è possibile incrementare le quantità di carta e cartone raccolte in modo corretto”. Raccogliere e riciclare carta e cartone ha un impatto positivo per l’intera comunità in termini non solo ambientali: si tratta di circa 460 milioni di euro di benefici ambientali ed economici per l’Italia e ben 222 discariche evitate dal 1999 al 2010 (26 solo nel 2010). Anche dal punto di vista economico, ha concluso Donati, i vantaggi si fanno sentire: dai mancati costi di discarica ai benefici sociali connessi, fino ai nuovi posti di lavoro creati.