• Articolo Doha, 28 novembre 2012
  • Dalla 18esima Conferenza sui Cambiamenti Climatici a Doha

    Clima, ora l’adattamento può contare sull’innovazione finanziaria

  • Dal World Economic Forum e dal segretariato sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite un partenariato creato per presentare nuovi modelli di finanziamento per gli investimenti climate-friendly

(Rinnovabili.it) – Esistono storie di successo che vedono organismi pubblici e privati collaborare sul fronte finanziario per sostenere la lotta al cambiamento climatico e  le attività di adattamento e mitigazione. Per far conoscere queste storie e supportare i nuovi modelli di finanza climatica, il World Economic Forum e il segretariato sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite (UNFCCC) hanno deciso di creare uno specifico partenariato.

 

Ribattezzata Momentum for Change: Innovative Financing for Climate-friendly Investment, la partnership si occuperà di informare governi, investitori, imprese, agenzie di finanza pubblica e media, delle modalità pratiche e degli strumenti atti a rilanciare una crescita rispettosa dell’ambiente ed economicamente sostenibile. Inoltre, potrà avvalersi del supporto della Green Growth Action Alliance, una rete di oltre 50 tra le maggiori società di energia, istituzioni finanziarie e le banche di finanziamento allo sviluppo che lavorano per fornire maggiori investimenti nei settori dell’energia pulita, trasporti e agricoltura.

 

E’ chiaro – ha commentato Christiana Figueres, segretario esecutivo dell’UNFCCC – che il settore privato debba fornire significativi investimenti per mettere il mondo sulla giusta strada per un futuro climatico sicuro. Tuttavia, data l’entità dei fondi necessari, le nuove soluzioni tecnologiche e la percezione del rischio, l’attuale livello di investimenti è troppo basso. Il settore pubblico può contribuire a sbloccare finanziamenti privati ​​e a garantire un quadro politico di sostegno per gli investimenti ambientali”.