• Articolo Lussemburgo , 28 febbraio 2012
  • Un accordo tra BEI e CDB

    BEI: 65 mln per proteggere i Caraibi dal climate change

  • Un programma di finanziamenti a lungo termine permetterà ai 18 paesi membri dei Caraibi di portare avanti progetti e iniziative di contrasto al cambiamento climatico

(Rinnovabili.it) – Le piccole isole dell’arcipelago dei Caraibi potranno beneficiare di nuovi finanziamenti e di assistenza tecnica a vantaggio di misure che riducano l’impatto negativo dei cambiamenti climatici e le emissioni di gas serra. Per favorire queste iniziative la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) fornirà un contributo di 65 milioni di dollari a favore del programma di prestito Climate Action veicolato dalla Banca di Sviluppo dei Caraibi (CDB) in 18 paesi membri.

Il programma di prestiti è stato concordato presso la sede della BEI a Lussemburgo dal Presidente della CDB, Warren Smith, e dal Presidente della BEI, Werner Hoyer intenzionati a rafforzare la collaborazione che già precedentemente li ha visti condividere gli stessi obiettivi.

“La Banca europea per gli investimenti riconosce le sfide dei cambiamenti climatici a carico dei piccoli Stati insulari dei Caraibi. Lavorando a stretto contatto con la Banca di sviluppo dei Caraibi, farà in modo che finanziamenti a lungo termine possano dare un valido contributo ai progetti in tutta la regione” ha dichiarato Werner Hoyer, Presidente della Banca europea per gli investimenti.

“Affrontare il cambiamento climatico è senza dubbio una delle sfide più critiche che attualmente interessano i Caraibi e richiederà ingenti risorse da dedicare alla sua risoluzione. La Banca Caraibica di Sviluppo accoglie con favore l’opportunità di collaborare con la Banca europea per gli investimenti ammissibili al finanziamento di progetti di azione climatica nei suoi 18 paesi membri così come di beneficiare della notevole esperienza e competenza che la BEI ha sviluppato nella zona”, ha detto Warren Smith, Presidente della Banca di sviluppo dei Caraibi.

Il programma Climate Action fornirà infatti prestiti a lungo termine a basso costo e finanziamenti per i progetti pubblici e privati ​​che hanno l’obiettivo di ridurre le emissioni di carbonio o affrontare gli effetti dei cambiamenti previsti nel clima della terra. Questo sarà completato dall’assistenza tecnica per migliorare il Climate Action e da competenze specialistiche per assistere la preparazione delle singole iniziative, tra cui sono incluse l’adattamento climatico, le energie rinnovabili, il trasporto sostenibile, la silvicoltura, l’innovazione low carbon e iniziative di innovazione di contrasto al cambiamento climatico.