• Articolo San Salvador, 14 dicembre 2011
  • Un impegno per proteggere il Centroamerica

    Il SICA si riunisce per combattere il climate change

  • Un’assemblea del Sistema de la Integración Centroamericana farà oggi il punto della situazione climatica della regione cercando di redigere un piano d’azione a protezione dell’area dalle conseguenze del climate change

(Rinnovabili.it) – I paesi del Sistema de la Integración Centroamericana (SICA) si riuniranno oggi per discutere le misure da portare avanti per rendere concreto l’impegno nell’affrontare i cambiamenti climatici che stanno flagellando la regione. L‘Assemblea del Centro America di Gestione integrale dei Rischi e l’Adeguamento al Cambiamento Climatico, organizzata dal Centro di Coordinamento per la prevenzione delle catastrofi naturali in America Centrale (Cepredenac), sarà inaugurato dal ministro degli Esteri Hugo Martinez e vedrà la partecipazione di rappresentanti della società civile della regione, ha annunciato il Ministero degli Affari Esteri in un comunicato stampa.

I risultati ottenuti nel corso dell’incontro saranno poi trasmessi per essere commentanti durante l’incontro previsto per venerdì prossimo, data dello svolgimento della prima riunione del Consultivo per la Ricostruzione e lo Sviluppo in America Centrale con lo scopo di sensibilizzare la comunità internazionale in merito agli impatti che la regione sta affrontando e si troverà a dover subire senza un piano di interventi ad hoc che ne preservi l’integrità dalla minaccia costante del cambiamento climatico. Al contempo si cercherà l’appoggio necessario per portare avanti la ricostruzione e lo sviluppo con un approccio che sia di adattamento alle modifiche imposte dall’innalzamento della temperatura. L’incontro è stato organizzato anche per mettere in luce tutte le problematiche conseguenti all’alluvione durata ben 10 giorni nell’ottobre scorso. Dal termine dell’incontro avrà inizio un impegno congiunto tra diversi paesi che con l’obiettivo comune di salvaguardare le diverse realtà territoriali saranno impegnati a fornire un bilancio dei dati climatici delle aree di interesse.