• Articolo Londra, 14 maggio 2013
  • L’avvertimento del climatologo Nicolas Stern

    Il Climate Change farà centinaia di milioni di senzatetto

  • I trend riscontrati per i livelli di biossido di carbonio indicano sempre più probabile un aumento delle temperature tale da provocare una perdita ingente di colture e animali

Il Climate Change farà centinaia di milioni di senzatetto(Rinnovabili.it) – Nei primi anni del 2000 era ancora una minaccia velata. Ora è sempre più probabile che, nel prossimo futuro, il riscaldamento climatico lasci senza casa un centinaio di milioni di persone nel mondo. A ricordare uno degli effetti collaterali del surriscaldamento globale è oggi l’economista ed esperto climatico Nicolas Stern, all’indomani della notizia che le concentrazioni di biossido di carbonio nella nostra atmosfera avevano raggiunto un livello di 400 parti per milione. Il trend emissivo di questi ultimi anni sta, infatti, rendendo sempre più possibile che la temperatura mondiale aumenti fino di 5° C.

“Se le temperature dovessero crescere fino a quel livello – ha riferito Stern al quotidiano inglese Guardian – avremo modelli meteorologici stravolti ed un rinnovato processo di desertificazione. Centinaia di milioni di persone saranno costrette a lasciare la propria terra, a causa della morte delle proprie coltivazioni e degli animali. Il guaio, però, verrà quando cercheranno di migrare in nuove terre, con il rischio di entrare in conflitto armato con le persone che già vivono lì. Non si tratterà di un evento occasionale. Potrebbe diventare una caratteristica permanente della vita sulla Terra”.

Nel 2012 oltre 30 milioni di persone hanno perso la loro casa a causa del clima e delle condizioni meteorologiche, con un numero addirittura maggiore negli Stati Uniti che nel Bangladesh. Un rapporto dell’Internal Displacement Monitoring Centre (IDMC) ha scoperto che nell’anno  passato 32,4 milioni di persone sono state costrette a migrare per il 98% a causa di inondazioni, siccità e tempeste.