• Articolo Podgorica, 4 marzo 2013
  • Un accordo finanziato dall'Europa

    Clini firma per Agenzia per la protezione dell’Ambiente del Montenegro

  • Una riunione svoltasi a Podgorica ha messo il punto alla formazione dell’Agenzia per la protezione dell’Ambiente del Montenegro

(Rinnovabili.it) – Il Ministero dell’Ambiente ha valicato i confini. Per aumentare il tasso di protezione naturale europeo il Ministro Corrado Clini si è recato in Montenegro, a Podgorica, dove ha partecipato alla riunione conclusiva di un progetto ambientale definendolo “Un passo importante verso l’adesione del paese all’UE”.

A partecipare all’evento oltre al Ministro dell’Ambiente italiano anche il ministro dello sviluppo sostenibile e del turismo del Montenegro, Branimir Gvozdenović ed un rappresentante della commissione europea. Grazie alla riunine è stato possibile quindi compiere il passo finale che ha portato alla costituzione dell’“Agenzia per la protezione dell’Ambiente del Montenegro”, step fondamentale nel processo di adesione del Montenegro alla Comunità Europea.

 

Il Ministro Clini ha ricordato che “il progetto appena concluso è un passo importante verso l’adesione del Montenegro all’Unione Europea, che l’Italia ha sempre sostenuto […] Il Ministero dell’Ambiente Italiano – ha inoltre sottolineato Clini – è presente in Montenegro dal 2004 con un programma di cooperazione bilaterale che ha accompagnato il paese balcanico dalla fine della guerra fino ad oggi” ha dichiarato ricordando che il progetto, realizzato dal Minambiente, è stato finanziato a livello europeo con un milione di euro.