• Articolo Arlington, 26 giugno 2012
  • Un'iniziativa per l'Africa

    Coca Cola e USWP vicine all’Africa per l’accesso all’acqua

  • Attraverso un’iniziativa congiunta Coca Cola e USWP aiuteranno 5 stati africani ad aumentare la disponibilità di acqua potabile

(Rinnovabili.it) – Per promuovere la diffusione dell’accesso libero all’acqua potabile la Coca-Cola Africa Foundation ha annunciato un progetto da 3,5 milioni di dollari. Nato dalla collaborazione con la United States Water Partnership (USWP) l’iniziativa interesserà diverse aree del continente africano e contribuirà alla diffusione dell’acqua potabile e dei servizi igienici. Lo ha annunciato il capo della sessione sostenibilità della Coca Cola Bea Perez durante la Conferenza Rio+20.

La USWP è una nuova partnership pubblico-privata fondata in concomitanza con l’ultima Giornata mondiale dell’Acqua, tenutasi a marzo, con lo scopo di unificare e mettere in collaborazione le risorse e le conoscenze di chi negli Stati Uniti si occupa di acqua e allo scopo di affrontare con maggiore efficacia e consapevolezza le sfide legate alla mancanza della risorsa nei paesi in via di sviluppo.

“L’accesso all’acqua potabile è fondamentale per la nostra azienda e per il nostro mondo. La sostenibilità delle risorse idriche è una priorità assoluta alla Coca-Cola Company”, ha specificato la Perez.

Nel caso specifico la Coca Cola fornirà il supporto necessario a cinque paesi africani nei quali meno della metà della popolazione ha a disposizione acqua potabile ovvero la Repubblica Democratica del Congo, l’Etiopia, il Madagascar, il Mozambico e la Somalia. Grazie ai fondi verranno supportate una serie di attività che aumenteranno l’accesso alla risorsa da parte dei villaggi e degli ospedali oltre a campagne di promozione sul corretto utilizzo dell’acqua.