• Articolo Bruxelles, 24 settembre 2014
  • Un progetto partito tre anni fa

    COCONET: così l’Ue tutela Mediterraneo e Mar Nero

  • Grazie al progetto COCONET le aree marine protette avranno un alleato in più in grado anche di valutare l’idoneità ad ospitare impianti eolici offshore

coconet(Rinnovabili.it) – Nuovi progetti riguardano la salvaguardia delle aree marine europee. Il 4% di questi spazi sta per essere trasformato in aree marine protette (AMP) nell’ambito della rete Natura 2000. Ma per dare vita a nuove APM servono ulteriori specifiche e garanzie che flora e fauna verranno trattate secondo direttive specifiche che tengano conto delle specificità delle singole realtà.

A questi aspetti sta pensando il progetto europeo COCONET (“COast to COast NETworks of marine protected areas”) interessato ad analizzare e tenere sotto controllo le AMP nel Mediterraneo e nel Mar Nero. Grazie all’iniziativa verranno ottimizzate le politiche al fine di garantire una gestione ambientale efficace valutando se le AMP esistenti nelle aree identificate siano sufficienti per la formazione di una rete ecologica efficace che possa servirsi di servizi di comunicazione utili a mantenere alta l’attenzione sui meccanismi di protezione  che derivano anche dagli scambi efficaci tra le aree protette.

 

Attivo ormai da tre anni e sostenuto da 39 istituti e piccole e medie imprese di 22 paesi, COCONET sta elaborando le linee guide necessarie a guidare la gestione della rete AMP, elenco corredato da un atlante dei venti che caratterizzano sia il Mediterraneo sia il Mar Nero utile per valutare l’idoneità delle aree ad ospitare impianti eolici offshore. In caso venissero identificate aree idonee è responsabilità del progetto valutare pro e contro, eventuali danni agli ecosistemi e i danni che potrebbero essere arrecati alla pesca. Secondo COCONET, infatti, la presenza di parchi eolici in mare rappresenta un vantaggio per la biodiversità marina. Inoltre il progetto sta identificando la rete di sedi collegate tra loro grazie alla presenza di ecosistemi ce presentano caratteristiche simili.

 

Un membro del team ha dichiarato: “Sappiamo che è importante coordinare la creazione di una rete integrata di AMP e impianti eolici offshore, in quanto sono necessarie azioni concertate per l’uso sostenibile dei nostri bellissimi mari.”

Consapevoli dell’importanza di formare nei giovani una coscienza ambientalista il progetto COCONET si è aperto anche ai più giovani con COCONET Kids, che coinvolge i bambini e i ragazzi in laboratori e attività guidate dagli insegnati.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *