• Articolo Bologna, 28 settembre 2012
  • Una chat online martedì 2 ottobre dalle 16,30 alle 18,30

    Con Hera l’acqua potabile entra in chat

  • Per chiarire i dubbi relativi alla nuova carta d’identità dell’acqua che i clienti Hera troveranno in bolletta, la società si pare al dialogo con i consumatori

(Rinnovabili.it) – Una chat pubblica sull’acqua potabile per aiutare i consumatori a capire cosa esce dal rubinetto di casa. Ecco l’iniziativa che Hera metterà a disposizione dei cittadini che da metà settembre si trovano in bolletta una grande novità. Sfogliando il nuovo conto da pagare potranno infatti conoscere i requisiti di qualità dell’acqua che bevono, obbligo imposto per la salvaguardia della salute del cittadino e per la chiarezza del servizio. Una sorta di carta d’identità dell’acqua, a garanzia del prodotto che i consumatori bevono, controllata 1600 volte al giorno secondo i 13 parametri chimici previsti dalla legge e valida per i 170 comuni gestiti da Hera.

Per questo martedì 2 ottobre, dalla 16,30 alle 18,30 collegandosi al sito di Hera www.gruppohera.it gli interessati potranno avere un confronto in diretta con la società.

Cliccando sul sito il banner dell’iniziativa i cittadini in diretta potranno esporre ai tecnici i propri quesiti con la garanzia che a rispondere saranno esperti dell’Arpa e universitari oltre che i tecnici dell’azienda.