• Articolo Gorizia, 26 ottobre 2012
  • Un fiore all'occhiello del settore automotive

    Con la microfibra la sostenibilità trova un nuovo percorso

  • Grazie alla catena di produzione virtuosa e all’impiego di materiali riciclati la microfibra diventa esempio di sostenibilità nell’automotive

(Rinnovabili.it) – Quando un’azienda ottiene una importante certificazione è fondamentale la metodologia applicata alle dinamiche delle imprese. E’ il caso di Miko srl, che ottenendo la certificazione ambientale EPD è diventata modello di virtù sul quale le future assegnazioni di certificazioni si baseranno.

L’EPD consiste nella certificazione di ogni fase della produzione, e viene assegnata quando ogni processo rispetta i canoni della sostenibilità ambientale.

“Stiamo dando piena coerenza al nostro progetto industriale – dichiara Lorenzo Terraneo presidente di Miko – per arrivare nel 2013 all’EPD Process Certification che darà la possibilità alla nostra azienda di gestire internamente i dati EPD coinvolti nella procedura di verifica e di rilasciare nuovi EPD in attesa di registrazione. Il conseguimento dell’EDP per Dinamica® Auto, primo ad essere stato al momento certificato, ci inorgoglisce perché sul nostro modello in futuro si baseranno i percorsi di certificazione di altre aziende che come Miko stanno percorrendo la strada dell’ecosostenibilità”.

La società è infatti nel ramo dell’automotive e riciclando poliestere e PET utili per la realizzazione di una microfibra ecologica (utilizzata per la tappezzeria delle automobili), ha ridotto le emissioni inquinanti dell‘80% e ottenuto la certificazione EDP.

“Con il riciclo di poliestere e PET – aggiunge il presidente Terraneo – si abbattono dell’80% l’energia e le emissioni causate dal processo produttivo tradizionale derivante dal petrolio. Dal processo produttivo che è simile a quello del riciclo della carta, è stata completamente esclusa la presenza di solventi e sostanze chimiche dannose per la salute e l’ambiente”.