• Articolo Mauna Loa, Hawaii, 7 marzo 2019
  • Concentrazione di CO2 nell’atmosfera: nuovo record già a febbraio

  • I valori registrati dall’Osservatorio di Mauna Loa segnano 411,66 ppm di CO2 nell’atmosfera: un dato superiore al picco dello scorso anno.

co2 atmosfera curva di keeling febbraio 2019Generalmente il picco è atteso verso il mese di Maggio: secondo i ricercatori dello Scripps Institute, il dato attuale rappresenta una “rarità”

 

 

(Rinnovabili.it) – La concentrazione di diossido di carbonio nell’atmosfera ha fatto registrare un nuovo record a febbraio 2019: i ricercatori dello Scripps Institution of Oceanography hanno annunciato che i valori di CO2 hanno raggiunto le 411,66 parti per milione nel secondo mese dell’anno, in anticipo con il picco che generalmente si verifica verso Maggio.

 

I dati sul diossido di carbonio sono stati registrati dall’osservatorio di Mauna Loa, nelle isole Hawaii, dove dal 1958 viene aggiornata la cosiddetta curva di Keeling, un grafico che tiene conto delle misurazioni giornaliere di CO2 nell’atmosfera: stando a quanto riportato dai ricercatori dello Scripps, un nuovo record era già nell’aria considerando i valori costantemente sopra le medie registrate durante tutto il 2018 e l’attuale presenza di un debole El Nino oltre che alla crescita di emissioni dovute alla combustione di carburanti fossili. Tuttavia, il raggiungimento di un simile picco già a febbraio resta una rarità, se pur non un eccezione, come sottolineato dal direttore del Gruppo di ricerca sulla CO2 di Scripps, Ralph Keeling.

 

>>Leggi anche Le politiche anti-clima di Trump faranno impennare la CO2<<

 

Anche il Servizio Metereologico Nazionale del Regno Unito, il MetOffice, aveva immaginato il picco di concentrazioni di CO2 già a febbraio con una previsione di 411.2 ± 0.6 ppm di diossido di carbonio in linea, anche se nel segmento superiore, con i dati di Mauna Loa.

 

“In genere, i livelli massimi precedentemente registrati vengono sorpassati tra Marzo e Aprile – ha spiegato il professor Ralph Keeling – Il record di febbraio è indice di quanto velocemente siano aumentati i livelli di CO2 negli ultimi mesi”.

Il picco di quest’anno dovrebbe arrivare a toccare 415 ppm intorno al mese di Maggio, quando i polmoni verdi di Nord America e Asia riprenderanno a germogliare e quindi ad assorbire grandi parti di diossido di carbonio. Lo scorso Maggio, per la prima volta da quando esistono i tabulati di Mauna Loa, era stato registrato un valore superiore alle 411 ppm, precisamente 411,31 parti per milione. Nella storia dell’umanità, non erano mai stati raggiunti livelli di concentrazione di CO2 così elevati.

 

>>Leggi anche Oltre metà dell’assorbimento terrestre di CO2 è garantito da foreste “giovani”<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *