• Articolo Varsavia, 17 ottobre 2011
  • La UE lancia una campagna sull'utilizzo efficace delle risorse

    Consumare responsabilmente, il “risveglio d’una generazione”

  • Attivo un sito web dedicato al tema ed una pagina di Facebook, in cui gli utenti potranno accettare sfide all’insegna della sostenibilità

(Rinnovabili.it) – “Consumare in modo diverso e riflettere prima di scegliere”. Questo il messaggio alla base della nuova campagna europea lanciata per incoraggiare i propri cittadini a fare dell’utilizzo efficace delle risorse un’abitudine quotidiana. Al grido di “Generation Awake. Your choices make a world of difference!”, l’iniziativa richiama la sensibilità dei consumatori della Comunità sulla questione quanto mai attuale del progressivo depauperamento delle risorse primarie, rendendoli attori protagonisti nel preservare i beni naturali e ridurre il proprio peso ambientale.

Inaugurata  questa mattina in Polonia da Janez Potočnik, commissario europeo per l’ambiente, e da Andrzej Kraszewski, ministro polacco dell’ambiente, la campagna si affiderà soprattutto al potere di internet per veicolare il proprio messaggio, attraverso un video, un sito web dedicato al tema ed una pagina su Facebook, in cui gli utenti potranno sfruttare i consigli per consumare in maniera intelligente e accettare nuove sfide come l’uso dei soli trasporti pubblici per un mese o la riduzione della durata della doccia per risparmiare acqua.

Generation Awake è ora in fase di lancio a Varsavia (la Polonia attualmente detiene la presidenza a rotazione del Consiglio dell’UE) dove si è avvalsa dell’allestimento di uno stand in cui i visitatori hanno potuto ricevere consigli su cucina e moda sostenibili nonché sull’utilizzo efficiente dell’energia.

“Di fronte alle difficoltà che sta affrontando l’economia e alla diminuzione delle risorse – ha dichiarato Potočnik – è giunto il momento di soffermarci a riconsiderare alcune delle nostre abitudini. Un utilizzo più attento delle risorse infatti contribuisce non soltanto a tutelare l’ambiente ma anche a realizzare economie e a ridurre i costi sostenuti dalle imprese. Si tratta di consumare meno per produrre di più. Ognuno di noi può apportare il proprio contributo. Dobbiamo solo risvegliarci!” Alla cerimonia odierna seguiranno quelle organizzate nella Repubblica ceca, in Ungheria e nel Regno Unito.