• Articolo Roma, 29 luglio 2014
  • Un progetto di protezione del territorio

    Consumo di suolo: l’Ispra avvia SAM4CP

  • Aumentare la consapevolezza delle amministrazioni e dei cittadini. questo lo scopo del progetto SAM4CP per la riduzione del consumo di suolo

consumo di suolo(Rinnovabili.it) – Per contrastare la piaga inarrestabile del consumo di suolo l’Ispra ha avviato oggi il Soil Administration Models 4 Community Profit (SAM4CP), progetto finanziato dal programma europeo LIFE+. L’iniziativa avrà il compito di rendere disponibili ad amministratori e cittadini le simulazioni di scenari attesi e scenari alternativi al consumo di suolo durante il corso dei prossimi 4 anni.

Capofila del progetto la città di Torino che, grazie ad un software e alla collaborazione con INEA e Politecnico di Torino, porterà avanti valutazioni circa gli effetti degli interventi di trasformazione urbana proponendo strade alternative alla distruzione del territorio cercando di valorizzare i servizi ecosistemici.

Aiutare le amministrazioni locali a comprendere le conseguenze di un piano di trasformazione del territorio può, infatti, andare a vantaggio del consumo di suolo e aumentare la consapevolezza ambientale dei cittadini coinvolti.

 

Troppo spesso quando si pianifica un intervento ci si dimentica del valore del suolo e lo si distrugge senza criterio, senza pensare alle conseguenze.

La pianificazione consapevole è quindi per l’Ispra una valida soluzione per limitare l’impermeabilizzazione del suolo che causa la perdita di biodiversità, oltre che eventi franosi e la distruzione dei paesaggi.

La mancanza di suolo ha anche effetto sulle modifiche del clima sia nelle città sia fuori dall’ambito urbano. Si va infatti a ridurre la traspirazione vegetale e la temperatura sale diventando più secca creando il fenomeno che in gergo tecnico è conosciuto come “isola di calore”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *