• Articolo Bruxelles, 30 maggio 2013
  • Copernico ci guarda dall'alto

    Cambiamento climatico: Copernico osserva il Pianeta dall’alto

  • Grazie a sei nuovi satelliti l’Europa monitorerà il cambiamento climatico e l’utilizzo delle risorse sfruttando anche un finanziamento approvato ieri del valore di 4 mld

(Rinnovabili.it) – Un sistema satellitare progettato per monitorare il cambiamento climatico potrà aiutare la ricerca e la battaglia contro l’innalzamento della temperatura globale e  permetterà di farlo senza danneggiare l’atmosfera.

Il progetto, del valore di 4 miliardi di euro, è stato battezzato Copernico ed ha come obiettivo il lancio di 6 satelliti per monitorare l’impatto dei cambiamenti climatici sul pianeta, i cambiamenti di uso del suolo e la salute degli oceani.

Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione, ha approvato ieri un bilancio di € 3.786 miliardi per sviluppare, lanciare e gestire sei satelliti tra il 2014 e il 2020, con il progetto di creare 50mila nuovi posti di lavoro. Copernico mira anche ad aiutare l’Europa a monitorare i gas ad effetto serra lo strato di ozono, i gas reattivi e l’aerosol che influenzano l’innalzamento della temperatura e la qualità dell’aria. Monitorando dall’alto le risorse potrà anche essere anche più razionale il loro consumo ed utilizzo.

“Copernico presenta una grande opportunità per l’Unione europea in quanto fornirà informazioni relative al nostro ambiente” ha detto Tajani in una dichiarazione “Saprà monitorare i cambiamenti climatici e migliorerà la sicurezza per i nostri cittadini”.