• Articolo Stoccolma, 30 gennaio 2013
  • La fase pilota è stata avviata in 3 province e mira a migliorare la risposta a livello locale

    Dal SIWI il progetto “salva-Vietnam”

  • L’Istituto svedese ha messo a punto un progetto con cui aumentare la resilienza delle popolazioni che vivono sul delta del Mekong e su quello del Fiume Rosso

(Rinnovabili.it) – Rafforzare la resistenza degli agricoltori ai cambiamenti climatici in Vietnam. È questo l’obiettivo del progetto con cui lo Stockholm International Water Institute (SIWI) intende sostenere un Paese che più di altri rischia di essere duramente colpito dagli effetti del climate change. Secondo le stime attuali, infatti, in Vietnam il cambiamento climatico si tradurrà in un significativo aumento della temperatura, del livello del mare, della salinità dell’acqua e del suolo e della frequenza e intensità dei fenomeni atmosferici estremi, fattori che potrebbero seriamente compromettere la crescita e l’espansione economica del Paese e rendere incerta e variabile la disponibilità delle risorse idriche.

 

Presentato pochi giorni fa nel corso di un workshop, l’implementazione del progetto consentirà invece di contrastare certi fenomeni e di fornire le giuste competenze per affrontare le sfide che verranno. Nel corso del 2013 il progetto pilota sarà “testato” in 3 province situate nel delta del Mekong e in quello del Fiume Rosso (Vinh Long, Ha Nam e Thai Binh); gli agricoltori locali saranno informati a dovere sui rischi idro-climatici in corso, le conseguenze a loro connesse e la risposta più efficace che può essere data a livello locale.