• Articolo Roma, 18 ottobre 2012
  • L’obiettivo è la diffusione di stili di vita rispettosi dell’ambiente

    Dalla T-shirt alla Ri-shirt grazie al Bazar di Legambiente

  • Partita l’iniziativa grazie alla quale le vecchie magliette realizzate in passato dall’associazione saranno riutilizzate per confezionare accessori di vario tipo

(Rinnovabili.it) – Un riutilizzo intelligente, creativo e amico dell’ambiente. È così che si definisce Ri-shirt, l’iniziativa lanciata dal Bazar di Legambiente che regala una seconda vita a tutte le magliette che l’associazione ha realizzato in passato per le campagne ed eventi di vario tipo. Dalle borse, ai vestiti, fino ai complementi d’arredo, innumerevoli sono gli accessori che possono essere creati attraverso una reinterpretazione stilistica dei capi d’abbigliamento, una la parola d’ordine, riuso, obiettivo ultimo del Bazar di Legambiente, che mira a diffondere uno stile di vita sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

 

Tutti quelli che fossero interessati a partecipare possono mettersi in contatto con l’associazione e richiedere il pacco di magliette provenienti dall’assortimento del Bazar; con la formula “Pacchetto, Pacco e Contropaccotto”, ogni utente, poi, può scegliere tra tre dimensioni di pacco (piccolo, medio e grande) e a questo punto dare libero sfogo alla creatività. Legambiente lascia ampia libertà agli eco stilisti, ma a una condizione: “tutto il materiale utilizzato per la rivisitazione creativa deve essere rigorosamente di recupero”. Dopo averlo confezionato, ogni partecipante potrà inviare la foto del nuovo prodotto a Legambiente, che provvederà a divulgarla nei vari social network attivati per sostenere l’iniziativa.