• Articolo Roma, 20 novembre 2012
  • Nella settimana europea per la riduzione dei rifiuti

    Dieci mosse verso una società del riciclo

  • L’Associazione Comuni Virtuosi, Italia Nostra e Adiconsum si rivolgono al mondo della produzione e della distribuzione per chiedere che venga alleggerito l’impatto ambientale di imballaggi e articoli usa e getta

(Rinnovabili.it) – “Meno Rifiuti – Più Benessere”. Lo slogan della nuova iniziativa dell’Associazione Comuni Virtuosi, Italia Nostra e Adiconsum non lascia spazi a fraintendimenti. Per il Paese che conferisce in discarica ancora quasi il 50% della sua produzione totale di rifiuti (circa 15 milioni di tonnellate) e che rischia di dover pagare una maxi multa per lo stato delle sue discariche la prevenzione è una delle armi su cui necessariamente puntare. Per questo motivo, in un documento condiviso, le tre associazioni hanno deciso di rivolgersi direttamente al mondo della produzione e della distribuzione per sollecitare 10 azioni attuabili nel breve e medio termine finalizzate per alleggerire l’impatto ambientale di imballaggi e articoli usa e getta. L’iniziativa riunisce un circa 300 enti locali e un folto gruppo di associazioni nazionali e locali e singoli cittadini per chiedere che in Italia si lavori più intensamente  sulla prevenzione  e sulla produzione eco compatibile.

 

“Le 10 mosse, – si legge nella nota stampa – che non si ritengono esaustive, sono state ispirate a esempi e soluzioni che hanno permesso ad altri paesi europei di raggiungere migliori tassi di riciclo e una minore produzione di imballaggi. In quanto a produzione di imballaggi a livello pro capite, anche se il dato è riferito a qualche anno fa, siamo classificati al terzo posto in Europa”.

 

Sul sito dei Comuni Virtuosi è possibile non solo consultare il decalogo che rivolge specificatamente all’industria utilizzatrice di packaging e alla grande distribuzione, ma anche firmare la petizione (o in caso di enti locali lasciare la propria sottoscrizione) per sostenere la campagna.