• Articolo Sacramento, 10 aprile 2013
  • Una novità in vigore dal prossimo gennaio

    Mercato del carbonio: la California si unisce al Quebec

  • L’ETS californiano, in vigore da sei mesi, potrebbe presto unirsi a quello del Quebec. Il via libero è stato dato dal Governatore Jerry Brown

(Rinnovabili.it) – Il governatore della California ha dato il via libera al collegamento del mercato del carbonio con il Quebec rivelando che le due realtà potrebbero collegarsi già da gennaio del prossimo anno.

I piani che dovrebbero consentire alle imprese della California e Quebec il commercio delle quote di carbonio (emission trading) attraverso il confine hanno compiuto un ulteriore passo in avanti dopo che il governatore dello stato, Jerry Brown, ha approvato la proposta.

Brown ha inviato ieri una richiesta all’Air Resources Board (CARB) della California confermando di aver ottenuto i requisiti minimi per condividere la propria piattaforma di scambio delle emissioni con la città canadese.  I due paesi hanno impiegato circa cinque anni a definire i sistemi di scambio di emissioni compatibili che permettono a oltre 350 aziende degli Usa e 75 del Canada di acquistare e vendere permessi di emissione. Tuttavia secondo la legge della California il governatore deve approvare i piani del CARB prima di legarsi ad un altro sistema di scambio delle emissioni che appartenga ad un paese con un’altra legislatura.

Mentre la California ha dato il via al suo mercato di scambio circa 6 mesi fa, il Quebec sta cercando di ridurre le proprie emissioni del 20% entro il 2020 rispetto ai livelli del 1990. Dopo aver distribuito inizialmente le quote a titolo gratuito venderà il resto della disponibilità a 10,70 dollari per tonnellata, prezzo quasi corrispondente a quello californiano.