• Articolo Sacramento, 13 luglio 2018
  • La California ha riportato le emissioni di CO2 ai livelli del 1990

  • I gas serra californiani tornano “indietro nel tempo”: raggiunto con quattro anni di anticipo l’obiettivo climatico della Assembly Bill 32

emissioni di CO2

 

 

Tagliare le emissioni di CO2 facendo crescere l’economia è possibile

(Rinnovabili.it) – Traguardo storico per la California nella lotta alla climate change. Lo stato americano ha raggiunto il suo obiettivo climatico con ben 4 anni di anticipo, riportando le proprie emissioni di CO2 ai livelli del 1990. A sostenerlo è il dipartimento californiano delle risorse aeree (California Air Resources Board) che in un comunicato dell’11 luglio ha notificato i progressi compiuti: per la prima volta da quando le emissioni hanno raggiunto il picco nel 2004, i gas serra sono scesi sotto i livelli del 1990. “Un risultato – si legge nella nota – all’incirca pari alla rimozione di 12 milioni di automobili dalle strade o al taglio di 6 miliardi di litri di benzina l’anno”.

L’obiettivo lo aveva fissato la legge Assembly Bill 32, conosciuta anche come California Global Warming Solutions Act. Approvato nel 2006 sotto la guida del governatore Schwarzenegger, il provvedimento stabiliva che lo Stato riducesse le sue emissioni di CO2 ai livelli del 2000 entro il 2010, a quelli del 1990 per il 2020, e a meno l’80% (sempre rispetto al 1990 come anno di riferimento) entro il 2050.

 

>>Leggi anche Elettricità rinnovabile al 100%: dopo le Hawaii, tocca alla California<<

 

Il target 2020 è stato raggiunto già due anni fa, ma il governo lo rende noto solo ora perché la valutazione e l’analisi dei dati richiede parecchio tempo. “La California ha fissato gli obiettivi di emissione più severi della nazione, monitorato i progressi e prodotto risultati”, ha dichiarato soddisfatto il Governatore Jerry Brown.

Efficienza energetica, fonti rinnovabili e mercato del carbonio sono state le armi di questa battaglia climatica. Oggi le emissioni di CO2 procapite sono le più basse degli USA e circa la metà rispetto la media nazionale. E in tutto questo tempo l’economia è continuata a crescere (+26% dal 2004). “La California produce ora il doppio di beni e servizi per la stessa quantità di emissioni di gas serra del resto del Paese”, spiega il California Air Resources Board. “Ogni giorno vediamo gli impatti dei cambiamenti climatici tutto intorno a noi, ma i nostri sforzi per frenare i suoi peggiori effetti sono sulla buona strada”, ha dichiarato Mary D. Nichols, presidente del dipartimento. “Siamo ben posizionati per affrontare la sfida dell’obiettivo 2030. Questa è una grande notizia per la salute dei californiani, l’ambiente e l’economia statale, anche se abbiamo di fronte il fallimento della nostra leadership nazionale nel contrastare il cambiamento climatico”.

 

>>Leggi anche La California fa scuola: 768 mln per l’elettrificazione dei trasporti<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *