• Articolo Siena, 22 dicembre 2011
  • Accordo tra Polieco e Banca Monte dei Paschi di Siena

    Finanziamenti agevolati per il comparto del riciclo

  • Siglata una convenzione per l’apertura di un canale di finanziamento garantito per i soci del Consorzio che realizzeranno eco-progetti nella raccolta, lo stoccaggio, il trattamento e il riciclaggio di polietilene

(Rinnovabili.it) – Il settore del riciclo avrà da oggi una marcia in più. Il Consorzio PolieCo e la Banca Monte dei Paschi di Siena hanno siglato in questi giorni una convenzione finalizzata ad agevolare la concessione di finanziamenti a progetti ecosotenibili. In base alla convenzione, infatti, l’istituto bancario concederà prestiti a medio termine a condizioni di favore alle aziende consorziate intenzionate ad investire nella raccolta, lo stoccaggio, il trattamento e il riciclaggio di polietilene. “Credo che con quest’ultima iniziativa, prima in Italia per un Consorzio ambientale, il PolieCo abbia saputo dare una risposta concreta alle esigenze e alle richieste delle proprie imprese – ha dichiarato il Presidente PolieCo, Enrico Bobbio – il comparto industriale in generale e quello del riciclo in particolare, hanno bisogno di segnali forti e di una boccata d’ossigeno rappresentata dalla facilitazione all’accesso del credito. Allo stesso tempo – ha aggiunto – agendo come abbiamo convenuto con Banca Monte dei Paschi di Siena, s’intende stimolare le imprese ad investire in migliorie continue e nell’ottica della green economy”.

Prima iniziativa del genere in Italia consentirà di coniugare le competenze tecniche d’avanguardia del Consorzio e dei suoi associati con la funzione più spiccatamente finanziaria della Banca, semplificando i processi dell’istruttoria e dell’accesso al credito. “Tale processo – sostiene Francesco Fanti, responsabile area territoriale Centro e Sardegna di BMps – sarà di maggior rilievo per quelle aziende di minori dimensioni dotate di capacità innovative che consentono di ideare nuove metodologie di intervento nei processi di trattamento e riciclaggio del polietilene, ma non sono altrettanto supportate sul fronte amministrativo finanziario”. L’intesa disciplina i principi e le regole in base alle quali la banca, su richiesta dei consorziati PolieCo e a seguito di propria istruttoria, concederà finanziamenti ai piani di investimento certificati come meritevoli e garantiti dal consorzio stesso.