• Articolo Bruxelles, 8 luglio 2013
  • Un annuncio di Potočnik

    Fosforo: l’Ue pensa a smaltimento e riciclaggio

  • Per capire come gestire il fosforo la Commissione europea ha aperto una consultazione. Potočnik ha commentato “Stiamo sprecando questa preziosa risorsa e ne stiamo facendo un agente inquinante”

Fosforo: l'Ue pensa a smaltimento e riciclaggio(Rinnovabili.it) – Il fosforo, largamente utilizzato in agricoltura per la produzione di concimi e mangimi animali è all’esame della Commissione europea, che sta cercando un modo più green per utilizzarlo. L’Europa, consapevole delle scarse disponibilità della materia e dell’assoluta necessità di impiego ha quindi aperto una consultazione per capire come in futuro si possa utilizzare il fosforo senza danneggiare l’ambiente e senza comprometterne la disponibilità.

Il fosforo, che con il passaggio della pioggia contamina le falde e finisce nei corsi d’acqua, causa infatti l’eutrofizzazione delle alghe, problema che va arginato.

 

Janez Potočnik, Commissario per l’Ambiente, ha dichiarato: “Stiamo sprecando questa preziosa risorsa e ne stiamo facendo un agente inquinante. Un uso più efficiente del fosforo permetterà di ridurre l’impatto sull’ambiente e di migliorare la sicurezza di approvvigionamento. È inoltre possibile creare nuove opportunità economiche nel settore del riciclaggio.”

 

Tra le opzioni suggerite la possibilità di recuperare il fosforo dal letame e dalle acque reflue e partendo da qui la Commissione ha dato il via alla consultazione rimanendo in attesa di idee e consigli concreti e realizzabili. Gli interessati potranno inviare i contributi fino al 1° dicembre 2013 che poi passeranno al vaglio della Commissione.

Al momento sono diversi gli stati che hanno preso misure di incentivazione per il riciclo del fosforo ma i metodi non sono perfettamente efficaci.