• Articolo Milano, 26 novembre 2014
  • L’ateneo milanese porta la differenzia al 70%

    La gestione dei rifiuti è smart alla Bicocca

  • Parte il nuovo sistema di gestione intelligente fatto di isole ecologiche, undispositivo di monitoraggio digitale dei rifiuti ed erogatori di acqua potabile per limitare il consumo della plastica

La gestione dei rifiuti è smart alla Bicocca

 

(Rinnovabili.it) – All’Università di Milano Bicocca sbarca la gestione intelligente dei rifiuti. Via i cestini da tutti gli uffici e spazi comuni dell’ateneo per lasciare il posto a vere e proprie isole ecologiche dove la raccolta sarà monitorata in maniera digitale. E’ infatti questo il cuore del nuovo sistema di gestione rifiuti con cui la Bicocca punta a portare la differenziata a quota 70%. Una best practies che sarà possibile solo grazie alla collaborazione del Centro di Ricerca POLARIS del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e del Territorio e di Scienze della Terra conla Direzione generale e l’area Risorse immobiliari dell’Ateneo che si occupa della gestione logistica del Campus.

 

Nel dettaglio l’iniziativa, a cui hanno collaborato Amsa e i consorzi Comieco, Corepla, CoReVe e CiAl – istallerà su ogni piano isole ecologiche per conferire vetro, plastica e indifferenziato, dotate di QR code affinché gli stessi utenti posano monitorarle con l’applicazione mobile PolApp; negli uffici rimarrà invece il solo cestino per la carta. L’app, sviluppata dal Geomatic Laboratory del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e del Territorio e di Scienze della Terra, invierà “alert” sulla correttezza della differenziazione dei rifiuti e sul livello di riempimento. Inoltre il Campus installerà anche 40 erogatori di acqua potabile filtrata liscia e gassata fornendo a studenti e personale, gratuitamente, borracce in acciaio, ricaricabili agli erogatori, con una conseguente riduzione del 30 per cento del numero di bottigliette di plastica e del 30 per cento delle emissioni di CO2.

 

Il sistema di gestione dei rifiuti – hanno spiegato Marina Camatini, presidente del centro POLARIS, Giacomo Magatti e Massimiliano Rossetti, ricercatori del centro POLARIS – […] rappresenta l’evoluzione del sistema in atto e intende migliorare sensibilmente la raccolta differenziata. Il coinvolgimento del personale e degli studenti è sicuramente la mossa vincente che consentirà di conseguire un sensibile miglioramento e di raggiungere gli obiettivi che si propone il progetto “Carbon Management“, in atto come accordo volontario con il Ministero dell’Ambiente”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *