• Articolo Milano, 17 giugno 2015
  • Istituita il 17 giugno 1994 è oggi giunta alla sua 21° edizione

    Oggi è la Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione

  • Abbandonare produzioni intensive in favore di agricoltura sostenibile e diritti: le richieste Onu nella Giornata mondiale contro la desertificazione

Oggi è la Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione-

 

(Rinnovabili.it) – Raggiungere la sicurezza alimentare attraverso l’agricoltura sostenibile. È il tema della Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione, istituita il 17 giugno 1994 dalle Nazioni Unite e giunta quest’anno alla sua 21esima edizione. Lo slogan è “Not a such thing as a free lunch” (“Niente vale quanto un pasto libero”), e ha l’obiettivo è sensibilizzare il mondo sui rischi della siccità, che sta divorando immensi territori in tutto il mondo. L’ONU richiede uno sforzo a tutti per promuovere la Convenzione contro la desertificazione (UNCCD), e quest’anno il palcoscenico sarà fornito dall’Italia, con l’Expo 2015 di Milano.

 

Infatti, il focus è sul cibo, e dunque sull’utilizzo del suolo a scopo alimentare. La FAO ha previsto che la domanda di cibo aumenterà del 60% entro il 2050, ma il mondo avrà bisogno di ulteriori 120 milioni di ettari di terreni agricoli per sostenere la produzione di cibo necessaria. un’area, cioè, grande quanto il Sud Africa. La risposta, per ora, è sempre figlia della ricetta turbocapitalista: Allevamenti intensivi, agricoltura industriale, OGM, sovrasfruttamento delle risorse idriche, deforestazione e approvvigionamento energetico insostenibile: pratiche ben note agli sponsor della stessa Expo, che stanno trasformando le grandi aree verdi del pianeta in paesaggi lunari. Esse perdono ogni giorno le loro proprietà nutritive e restituiscono al nostro sguardo la nuda scorza della terra morta.

 

Oggi è la Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione 1

 

A questo aspetto antropico è strettamente legato il tema del cambiamento climatico, che incide sulla produttività dei suoli e la salute dell’ecosistema. Il riscaldamento globale causato da emissioni fuori controllo contribuisce, infatti, a seccare i terreni agricoli e forestali, con gravi perdite di biodiversità e scarsità alimentare. Tutti inneschi di possibili bombe ad orologeria che chiamiamo migrazioni, guerre, carestie.

Il messaggio dell’ONU si può declinare in 5 punti:

 

  1. Oggi è la Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione_Un cambiamento nelle nostre pratiche di uso del suolo attraverso l’agricoltura sostenibile e l’adattamento ai cambiamenti climatici, in particolare nelle zone fragili del mondo in cui la scarsità di cibo sta diventando sempre più grave
  2. Accesso alla tecnologia e diritti per i piccoli agricoltori che tutelano l’ambiente e soddisfano il fabbisogno alimentare di milioni di famiglie, specialmente quelle più povere
  3. Un utilizzo bilanciato del suolo tra ecologia e consumo
  4. Investimenti in pratiche sostenibili così che i sistemi alimentari di questo tipo diventino la prassi
  5. Un’azione più efficace contro la desertificazione, i cui effetti sulla sicurezza, la pace e la stabilità sono invisibili ma reali per i Paesi colpiti, a causa soprattutto della carenza di cibo e la scarsità d’acqua, che origina le migrazioni.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *