• Articolo Londra, 26 aprile 2018
  • In Gran Bretagna oltre 40 aziende firmano il Plastics Pact per mettere al bando la plastica

  • Entro il 2025 il 100% degli imballaggi in plastica dovranno essere riutilizzabili, riciclabili o compostabili; il 70% degli imballaggi dovrà essere effettivamente riciclato o compostato e tutti gli imballaggi in plastica dovranno avere il 30% di materiale riciclato

Plastics Pact

 

Oltre 40 firmatari del Plastics Pact tra cui Aldi, ASDA, Lidl, Tesco, Sainsbury’s, Waitrose and Morrisons, Coco Cola Europe, Nestle UK and Unilever UK

(Rinnovabili.it) – In Gran Bretagna arriva il Plastics Pact, il patto firmato da otre 40 aziende che si propone l’obiettivo di trasformare il packaging dei prodotti riducendo drasticamente l’uso della plastica. Tra i firmatari ci sono Coco Cola Europe, Nestle UK, Unilever UK oltre alle grandi catene di supermercati come Tesco, Sainsbury’s, Morrisons, Aldi, Lidl e Waitrose. Insieme, puntano tutti entro il 2025 a rispettare queste promesse: il 100% degli imballaggi in plastica devono essere riutilizzabili, riciclabili o compostabili; il 70% degli imballaggi deve essere effettivamente riciclato o compostato; tutti gli imballaggi in plastica devono avere il 30% di materiale riciclato. Il Plastics Pact ha tutte le premesse per essere replicato in altri paesi con lo scopo di arrivare a formare un potente movimento globale per il cambiamento, capace di mettere al bando la plastica.

 

I firmatari del Patto sono responsabili di oltre l’80% degli imballaggi di plastica dei prodotti venduti nei supermercati britannici. Proprio per questo il Plastics Pact è visto come un’occasione unica per ripensare e rimodellare il futuro della plastica, in modo che possiamo mantenere il suo valore, limitando i danni derivati dal suo uso e dai rifiuti in plastica che devastano in nostro pianeta”, ha detto Michael Gove, CEO di Wrap, l’organizzazione che ha lanciato il Plastics Pact. “La nostra ambizione di eliminare rifiuti di plastica potrà essere realizzate solo se il governo, le imprese e la pubblica amministrazione lavoreranno insieme. L’azione dell’industria può prevenire l’eccesso nell’uso della plastica raggiungendo come prima costa i nostri scaffali del supermercato. Sono felice di vedere così tante aziende firmare questo patto e spero che altri ne seguano l’esempio”, ha aggiunto Michael Gove. Mike Coupé, CEO di Sainsbury’s ha affermato: “Tutti noi Abbiamo un ruolo nel ridurre la quantità di plastica utilizzata nella società. Noi accettiamo le nostre responsabilità e stiamo lavorando duramente per ridurre l’uso della plastica in tutta la nostra attività”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *