• Articolo Dheli , 6 ottobre 2011
  • Un impegno per il green future

    India: low carbon più vicino grazie al fondo Uk

  • Grazie al sostegno del Regno Unito l’India punta ad uno sviluppo urbano fondato sulle rinnovabili e sull’efficienza energetica

(Rinnovabili.it) – Grazie ai fondi concessi dal governo britannico sta prendendo forma un importante progetto green indiano. L’obiettivo consiste nell’aumentare la percentuale di pratiche a basse emissioni di carbonio nelle città indiane fornendo soluzioni low carbon ad alta efficienza per lo sviluppo di energia e per la riduzione degli inquinanti.

Il progetto, di cui si è discusso nella capitale Delhi, sarà finanziato tramite il Prosperity Fund Programme dell’FCO britannico (Foreign and Commonwealth Office) collegato al Programma strategico per il finanziamento della crescita dei progetti low carbon, che si è fino ad oggi concentrato soprattutto sulla riduzione delle emissioni legate al sistema di trasporti.

L’attuale fondo si baserà invece sulla promozione di una crescita globale sostenibile che andrà ad allinearsi con gli obiettivi di sviluppo green del Regno Unito. A causa della rapida espansione industriale è stato previsto che tra il 2010 e il 2030 nelle città indiane le emissioni di CO2 pro capite aumenteranno da una  a 3-3,5 tonnellate, per questo bisogna già da oggi pensare a soluzioni, anche tecnologiche, da adottare per garantire al paese uno sviluppo che non danneggi l’ambiente e la salute umana. A tal proposito Ankur Garg, amministratore del fondo per la Prosperità dell’FCO ha dichiarato “E’ in atto una grande possibilità di collegare allo sviluppo urbano dell’India un approccio low carbon. Questo fondo può garantire che ciò accada”.