• Articolo Roma, 5 ottobre 2012
  • Iniziative “green” in comune

  • Siglato accordo tra l’Enea e il Comune di Anguillara Sabazia per l’utilizzo di nuove tecnologie ambientali

Un accordo quadro per la gestione sostenibile dei rifiuti e delle risorse idriche è stato firmato oggi dal Direttore dell’Unità Tecnica Tecnologie Ambientali dell’ENEA, Roberto Morabito e dal Sindaco di Anguillara Sabazia, Francesco Pizzorno.

 

Il Comune di Anguillara Sabazia è situato a nord di Roma, nell’area del lago di Bracciano, che riveste un particolare interesse ambientale. Il Centro Ricerche ENEA della Casaccia, che dista pochi chilometri dal Comune di Anguillara, con questo accordo ha l’opportunità di instaurare rapporti più stretti con il territorio circostante per favorire iniziative che comportino ricadute a vantaggio della comunità locale, mettendo a disposizione le proprie competenze nel settore delle tecnologie ambientali, promuovendo attività di informazione per la popolazione e di formazione dei tecnici comunali.

 

Le linee di attività previste dall’accordo sono:

•    Compostaggio di comunità;
•    Gestione sostenibile della risorsa idrica;
•    Ciclo integrato dei rifiuti;
•    Turismo sostenibile;
•    Certificazione ambientale.

Con l’attivazione di un impianto per il compostaggio di comunità presso la scuola elementare di via della Mainella di Anguillara prende avvio la prima attività prevista dall’accordo, iniziativa che rientra nell’ambito di una campagna dedicata al compostaggio presso le scuole del territorio. Si tratta di una nuova tecnica per il riciclo della frazione organica dei rifiuti mediante piccoli impianti elettromeccanici, intermedi tra il grande impianto di compostaggio e l’attività di compostaggio domestico. Il compost ottenuto dai rifiuti organici della mensa scolastica sarà utilizzato per la coltivazione dei prodotti dell’orto didattico che i ragazzi delle classi IV e V elementare realizzeranno nel cortile della scuola.

 

Questa tecnologia è già stata sperimentata dall’ENEA con l’impianto ASTRO in funzione presso il Centro Ricerche Casaccia.
Il Comune di Anguillara, che ha avviato da tempo un percorso di iniziative per lo sviluppo sostenibile del territorio, ha potuto acquisire questo impianto grazie a un contributo della Provincia di Roma, ponendosi come obiettivo l’attivazione di 2000 nuovi compostatori domestici nella sua area. Altri tre compostatori di comunità sono previsti a cura del CNS (l’azienda che effettua il servizio rifiuti presso il comune di Anguillara) da porre in aree isolate dove il servizio di raccolta dell’organico è troppo oneroso.

I tecnici dell’ENEA collaboreranno con la scuola, terranno seminari informativi per alunni, cittadini ed insegnanti, offriranno supporto e consulenza ai tecnici del Comune per favorirne l’autonomia nella gestione degli impianti di compostaggio da acquisire in futuro.