• Articolo Venezia, 7 gennaio 2013
  • Interventi per conservazione e miglioramento aree forestali

  • La spesa prevista è di complessivi 335.000 euro assegnati a cinque Servizi Forestali Regionali

La giunta regionale, su relazione dell’assessore all’ambiente e alle foreste Maurizio Conte, ha approvato una serie di interventi strutturali di conservazione, miglioramento e valorizzazione di aree forestali di particolare pregio ambientale, forestale e botanico, oltre che sulle relative pertinenze gestite dai Servizi Forestali Regionali.

 

“Per implementare le attività di ricerca e di sperimentazione svolte dalle Strutture periferiche competenti in materia forestale – fa presente Conte – la Regione ha la facoltà di finanziare interventi sperimentali per la conservazione ed il miglioramento di aree forestali di particolare valore naturalistico. Con questo provvedimento sono stati approvati gli interventi previsti per l’anno 2012, in base alle priorità individuate”.

 

La spesa prevista è di complessivi 335.000 euro (comprensivi dell’importo in conto manodopera per gli operai forestali impiegati negli interventi) assegnati ai cinque Servizi Forestali Regionali:

– 100.000 euro al Servizio Forestale Regionale di Padova e Rovigo (interventi di valorizzazione e di gestione delle strutture per la visitazione del Giardino botanico litoraneo di Porto Caleri);

 

– 40.000 euro al Servizio Forestale Regionale di Vicenza (creazione di un arboreto a finalità didattico – educative nei terreni già destinati a vivaio forestale regionale in località “Montanina” – secondo stralcio);

 

– 50.000 euro al Servizio Forestale Regionale di Belluno (interventi di miglioramento e valorizzazione di aree forestali di particolare pregio naturalistico in località Ciampo, Cercenà, Mauria e Mosigo);

 

– 100.000 euro al Servizio Forestale Regionale di Verona (realizzazione, a scopo sperimentale, di un percorso storico – didattico in un bosco del Comune di Tregnago e recupero di boschi di quercia e robinia, con evidenti disseccamenti della chioma, in Comuni vari della Provincia di Verona);

 

– 45.000 euro al Servizio Forestale Regionale di Treviso e Venezia (interventi di completamento ed adeguamento funzionale finalizzati alle azioni di valorizzazione naturalistica e forestale presso il Centro Operativo Polifunzionale (COP) Astego – Onè).