• Articolo Roma, 19 luglio 2012
  • Progetto euro-mediterraneo di cooperazione transfrontaliera

    “JOUSSOUR”, le sfide ambientali del Mediterraneo in 12 storie

  • Il progetto sostiene la realizzazione di 12 documentari per la televisione ed Internet dedicati alle sfide ambientali della regione

(Rinnovabili.it) – Dodici documentari, da 9 minuti ciascuno, per raccontare il Mediterraneo e le sfide ambientali di chi vive la regione. Questo in sintesi quanto si propone Joussour progetto euro-mediterraneo di cooperazione transfrontaliera, cofinanziato dall’Unione europea. Joussour nasce per sostenere la collaborazione nel settore audiovisivo e dei media attraverso la realizzazione condivisa di prodotti per la televisione e Internet, che informino e sensibilizzino il pubblico su problemi ambientali e soluzioni messe in atto nelle regioni costiere del Mediterraneo, incoraggiando la produzione artistica e lo scambio di know-how tra i giovani professionisti della zona. Il progetto è stato presentato ieri dalla COPEAM, capofila dell’iniziativa, in occasione della Mid-Term Conference, questa mattina a Roma, presso l’Auditorium della Tecnica.

“Fra le storie identificate per la serie nei vari paesi coinvolti, – spiega una nota stampa – la Rai […] ha appena girato il primo episodio a Talamone, in Toscana, raccontando il coraggio di un pescatore del luogo che è riuscito a realizzare un progetto innovativo, che unisce coscienza ecologica e turismo sostenibile: l’immersione di blocchi di cemento sui fondali di quel tratto di costa per impedire la pesca a strascico, causa di un eccessivo sfruttamento delle risorse ittiche”.