• Articolo Roma, 24 gennaio 2013
  • Il convegno nazionale si terrà il prossimo 7 febbraio a Roma

    L’Italia che sceglie l’ambiente

  • Il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, annuncia l’appuntamento nazionale organizzato per stimolare il dibattito sulle opportunità che si aprono per chi investe sulla sostenibilità

(Rinnovabili.it) – Il programma nazionale per la valutazione dell’impronta ambientale continua a fare proseliti, dimostrandosi per ora un successo sul piano dell’impegno profuso. Il progetto infatti, che si avvale di accordi volontari tra il comparto produttivo “made in Italy” e il Ministero dell’Ambiente, procede spedito, contando ad oggi un numero a due cifre di adesioni. Per fare il punto della situazione e promuovere ulteriormente le potenzialità di questo programma il dicastero organizza per il prossimo 7 febbraio il convegno nazionale “L’Italia che sceglie l’ambiente”.

 

L’appuntamento nasce con l’obiettivo di stimolare il dibattito sulle opportunità che si aprono nello scenario italiano per le aziende che investono nella sostenibilità, a vantaggio dell’innovazione, della competitività e di un nuova rinascita economica. “Questa iniziativa vuole premiare le realtà italiane che si impegnano a favore della sostenibilità e per la salvaguardia ambientale – ha spiegato il ministro Corrado Clini – Vogliamo indicare una strada per l’Italia, che deve investire sull’ambiente, sulla sicurezza del territorio, sulla qualità dei suoi prodotti e sulle eccellenze. L’esperienza di queste imprese dimostra che le politiche ambientali applicate alla qualità dei prodotti e dei servizi aiutano a essere più competitivi. Per il ministero è un privilegio essere partner di queste realtà virtuose che dimostrano che in Italia si può fare”.