• Articolo Venezia, 13 dicembre 2012
  • Nuovo progetto finanziato con oltre 3 mln di euro

    La tutela dell’ambiente marino parte dal Veneto

  • Sarà lanciato ufficialmente da Venezia, venerdì 14, ECOSEA, il progetto finalizzato alla protezione ambientale e alla salvaguardia della biodiversità esistente nel Mare Adriatico

(Rinnovabili.it) – Rafforzare la cooperazione e lo sviluppo sostenibile dell’area adriatica, proteggendo flora e fauna marina. A questo mira Ecosea, il nuovo progetto europeo di tutela ambientale che sarà lanciato il prossimo venerdì a Venezia. Con un finanziamento di circa 3 milioni 757 mila euro concessi  dal Programma Europeo di Cooperazione Transfrontaliera IPA – Adriatico Ecosea è pronto ai nastri di partenza. Il lancio ufficiale è in programma per il prossimo venerdì 13 dicembre, quando la regione Veneto, capofila dell’iniziativa, ne presenterà a Venezia  le finalità, i contenuti e il “percorso”.

 

Il progetto coinvolgerà come partner tutti i territori adriatici dalle regioni italiane – Regioni Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Puglia – alla Contea Litoraneo Montana (Fiume) e quella di Zara in Croazia per concludere con il Ministero dell’Ambiente della Repubblica di Albania.

 

L’obiettivo è quello tutelare l’ambiente marino e ad incrementare il valore delle risorse ittiche del mare Adriatico sviluppando una gestione sostenibile delle attività di pesca. per centrare la meta, Ecosea cercherà di individuare e sostenere attività che riguardino la protezione ambientale, la salvaguardia della biodiversità esistente, la gestione condivisa dei siti naturali. Saranno anche attuate azioni formative e informative rivolte non solo agli operatori della pesca ma, più in generale, alla popolazione delle zone costiere dipendenti dalla pesca, funzionali alla riduzione dell’impatto di pesca sulle risorse ittiche.