• Articolo Rovigo , 30 gennaio 2012
  • Una collaborazione tra Ecolamp e ASM Ambiente

    Lampade esauste: Rovigo crea una rete di raccolta

  • Dalla collaborazione tra Ecolamp e ASM Ambiente nasce la rete di raccolta delle lampade a basso consumo esauste del comune di Rovigo

(Rinnovabili.it) – Grazie alla collaborazione con Ecolamp, ASM Ambiente srl azienda di igiene ambientale del Comune di Rovigo ha presentato oggi una nuova iniziativa per il perfezionamento e l’efficienza della raccolta di lampade a basso consumo esauste. Mettendo a disposizione, oltre all’Ecocentro e all’Ecocamion,  punti di raccolta che daranno vita di una rete capillare il comune spera di raggiungere livelli di eccellenza che permettano il recupero e il riciclo dei materiali consegnati.

Raccogliere i RAEE oltre a garantire un beneficio ambientale, sanitario ed economico garantisce il trattamento di sostanze dannose e tossiche come il mercurio permettendo il recupero dei materiali riciclabili e reimpiegabili. Per questo la collaborazione con Ecolamp, che assicura il recupero del 95% delle componenti in vetro, metallo e plastica garantirà il funzionamento dell’intero processo. Il vetro dei tubi fluorescenti e delle lampade di altra forma viene infatti trattato per frantumazione, processo chiamato anche Crush and Sieve che consiste nella triturazione del materiale con la successiva separazione per aspirazione e filtrazione degli altri materiali come mercurio e polveri fluorescenti. Da qui prende poi il viail processo di recupero e riciclo. Il vetro viene impiegato per la produzione di lane di vetro o nella vetrificazione delle piastrelle mentre mercurio viene reimpiegato a livello industriale.

Nei nuovi punti di raccolta, che verranno attivati nei prossimi giorni, i cittadini potranno portare le lampade esauste inserendole negli appositi contenitori messi a disposizione da Ecolamp.