• Articolo Londra, 12 dicembre 2012
  • Emesse 3,3 milioni di tonnellate di CO2e

    Le Olimpiadi di Londra? Meno inquinanti del previsto

  • Gli organizzatori avevano promesso i “Giochi più verdi di sempre” e secondo il rapporto pubblicato in questi giorni l’obiettivo è stato centrato

(Rinnovabili.it) – Quest’estate i Giochi Olimpici di Londra hanno prodotto il 28% delle emissioni di anidride carbonica in meno rispetto a quanto preventivato. A darne notizia sono gli stessi organizzatori, che tirano le somme “ambientali” dell’evento, presentato a pubblico e media come il più “verde” mai organizzato nella storia delle Olimpiadi.

 

L’inaspettato risultato, stando a quanto rivelato dal London Organizing Committee of the Olympic Games (LOCOG) è merito soprattutto del programma di risparmio energetico avviato all’interno del parco olimpico. Solo le attività direttamente connesse con i giochi, come ad esempio il consumo di energia negli stadi o i servizi di trasporto,  hanno generato circa 342mila tonnellate di CO2 equivalente rispetto a 460mila stimate all’inizio del 2012.

 

L’impronta di carbonio complessiva dei Giochi, sommando ogni nuova costruzione, le infrastrutture di trasporto gli eventi messi in scena e gli spettatori è stata di 3,3 milioni di tonnellate di CO2e, leggermente inferiore rispetto ai 3,4 milioni stimati nel 2009. A superare le previsioni è stata solamente una voce: il pubblico. Secondo il LOCOG la grande popolarità degli eventi con un totale di 11 milioni di spettatori, ha fatto mettere sulla bilancia quasi 300mila tonnellate di CO2 in più.