• Articolo Bruxelles, 24 ottobre 2012
  • Nuove norme per gli stock ittici

    L’Europa stabilisce i nuovi livelli per la pesca sostenibile

  • Nuove norme stabilite a livello europeo garantiranno ai pescatori la sussistenza necessaria senza danneggiare gli stock ittici

(Rinnovabili.it) – Nuove norme sono state stabilite dalla Commissione in favore della salvaguardia degli stock ittici europei. Le proposte lanciate in merito a nuove possibilità di pesca riguardano principalmente il Total Allowable Catch (TAC), ovvero la quantità massima di pesce che è concesso pescare, nei bacini dell’Atlantico e nel Mare del Nord definendone i nuovi livelli per quanto concerne l’area comandata dall’Europa.

Ultimo successo della Commissione e uno dei pilastri della politica sulla pesca in corso (Common Fisheries PolicyCFP), la riforma mira a portare tutti gli stock di pescato a livelli sostenibili, fenomeno definito Maximum Sustainable Yield (MSY) ossia Rendimento Massimo Sostenibile, entro il 2015.

Maria Damanaki, commissario europeo per gli affari marittimi e la pesca, ha dichiarato:

 

” Dobbiamo pensare a lungo termine, i pescatori europei devono affrontare un futuro incerto senza stock sani e sostenibili. Grazie alla gestione a lungo termine una serie di stock nelle acque dell’Atlantico sono già pescati rispettando i a livelli di MSY., ma allo stesso tempo il 47% degli stock sono ancora soggetti a sovrasfruttamento. Questi fatti supportano la visione della Commissione per la riforma della CFP . “