• Articolo Londra, 19 settembre 2011
  • Nuovo progetto green

    London 2012, la missione delle Olimpiadi è riciclare!

  • Continua l’impegno green di chi sta organizzando le Olimpiadi 2012. L’obiettivo stavolta si concentra sulla gestione razionale dei rifiuti, grazie anche alla collaborazione di grandi industrie alimentari, pronte a distribuire packaging sostenibile

(Rinnovabili.it) – Londra 2012 sarà l’evento catalizzatore per le buone pratiche di gestione dei rifiuti? Il presidente della Commissione per una Londra Sostenibile (CSL) ha dichiarato che le prossime olimpiadi potrebbero svolgere un ruolo chiave nelle dinamiche di smaltimento dei rifiuti, contribuendo attivamente al raggiungimento dell’obiettivo rifiuti zero.
Shaun McCarthy, consulente ambientale per la Transport of London sta infatti lavorando alla definizione di una strategia da intraprendere accanto alla CSL per promuovere i giochi in modo che diventino i più green mai realizzati.
“Vogliamo che le Olimpiadi possano fungere da catalizzatore per la gestione corretta dei rifiuti. Siamo fiduciosi che questo stia accadendo anche se ad un ritmo più lento di quanto vorremmo” ha specificato riconducendo il rallentamento al cambio di governo e di sindaco per la capitale britannica. Mc Carthy ha ricordato inoltre l’importanza degli sforzi per incoraggiare persone ed imprese ad adottare comportamenti più sostenibili e pratiche che garantiscano la corretta collocazione dei rifiuti domestici e non, in modo che la percentuale di riciclo cresca enormemente. Tutto questo, ha infine sottolineato Mc Carthy, sarà possibile anche grazie all’adesione ai progetti di grandi marchi come Coca Cola e Mc Donalds, che si stanno impegnando a fornire cibi e bevande esclusivamente confezionati con packaging green.