• Articolo Londra, 3 gennaio 2012
  • Per una città più verde

    Londra: attivi da oggi i nuovi standard anti inquinamento

  • Nuovi limiti per accede alle LEZ e standard anti emissioni sempre più rigidi aiuteranno la città a migliorare la qualità dell’aria

(Rinnovabili.it) – Entrano in vigore oggi le misure anti-inquinamento annunciate da Londra come strategia di lotta al cambiamento climatico e per il miglioramento della qualità dell’aria.

Le nuove iniziative, derivanti dall’impegno rinnovato che il sindaco Boris Johnson manifesta per la salute della sua città serviranno, grazie anche alla collaborazione della Transport for London (TfL), a togliere dalla circolazione i veicoli più obsoleti e inquinanti modificando gli accessi alle Low Emission Zone (LEZ) e riformando il sistema dei Taxi. Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha dichiarato: “Da gennaio stiamo portando avanti i più elevati standard ambientali per la diminuzione dell’inquinamento per garantire aria più fresca e più sana per tutti. Purificare l’aria è la chiave per il raggiungimento del mio obiettivo di creare una migliore qualità della vita per i londinesi. Il 2012 è un anno storico, durante il quale gli occhi del mondo saranno puntati su Londra e voglio che la gente viva una città più pulita e più verde prima, durante e dopo le Olimpiadi “.

Da oggi, 3 gennaio 2012, i grandi furgoni e i minibus dovranno rispettare gli standard relativi alle Low Emission Zone per la prima volta, ciò significa che solo i veicoli puliti, che appartengono alle categorie Euro 3  e rispettano i livelli standard di emissione per il particolato potranno attraversare Londra senza che i proprietari debbano corrispondere il pagamento di un pedaggio giornaliero, e per non incorrere in multe che andranno dalle 100 alle 500 sterline. Al contempo i veicoli che già non possono circolare nelle LEZ ovvero autocarri, autobus e pullman, dovranno rispettare norme anti inquinamento ancora più severe. Dovranno infatti appartenenre alla categoria Euro 4 per poter circolare nella Greater London senza essere multati. Per i taxi i nuovi limiti scatteranno dalla prossima settimana: dal 10 gennaio i veicoli più vecchi di 15 anni non potranno più circolare e saranno invitati a sostituire i mezzi con veicoli più ecologici.