• Articolo Città del Messico, 12 gennaio 2012
  • L’Onu e la Banca Mondiale coopereranno a livello globale

    Nasce la Piattaforma di Conoscenza per lo Sviluppo Verde

  • Quattro organizzazioni leader a livello mondiale hanno firmato oggi un Memorandum of Understanding per la lancio di un’iniziativa all’avanguardia a favore dello sviluppo sostenibile

(Rinnovabili.it) – I governi che cercano di progettare e attuare politiche di transizione verso un’economia verde ed una crescita sostenibile, da oggi in poi potranno contare su un nuovo strumento assistenziale. Quattro organizzazioni leader a livello mondiale hanno firmato oggi un Memorandum of Understanding per la creazione di una Green Growth Knowledge Platform; si tratta di un’iniziativa all’avanguardia che mira ad individuare e affrontare le più importanti lacune conoscitive nella teoria e nella pratica della crescita verde. L’accordo stato firmato dal Growth Institute Global Green, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), il Programma ambientale dell’ONU (Unep) e la Banca mondiale.

“Questo protocollo d’intesa – ha commentato Richard Samans, direttore esecutivo del Growth Institute Global Green – segna l’avvio formale di una cooperazione internazionale sulla sperimentazione, esplorazione e definizione di politiche e azioni sulla crescita verde, per l’attuazione pratica nei paesi in via di sviluppo”. Le organizzazioni sono convinte che il prossimo decennio offrirà grandi opportunità di sinergia tra sostenibilità ambientale ed economica. “I governi che cercano di riaccendere la crescita dopo la crisi”, ha aggiunto il segretario generale dell’OCSE Angel Gurria, “dovrebbero sfruttare l’innovazione, gli investimenti, l’imprenditorialità per guidare il passaggio a economie più verdi. Dobbiamo intensificare i nostri sforzi per muoverci verso una crescita sostenibile che preservi il capitale naturale e riduca l’inquinamento”. La Piattaforma intende migliorare le politiche economiche locali, nazionali e globali fornendo un’analisi rigorosa e pertinente delle possibili sinergie e compromessi tra economia ed ambiente.