• Articolo Alghero , 5 novembre 2012
  • Dalla collaborazione tra il CMCC e il progetto Climafrica

    Nasce la Scuola di Alghero, fa conoscere il climate change

  • Nasce in Sardegna la scuola per dottorandi e professionisti che vogliono saperne di più sul clima e sugli impatti della temperatura in aumento su risorse e settore agricolo

(Rinnovabili.it) – Il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC – Divisione Iafent) in collaborazione con il progetto Climafrica ha organizzato una scuola internazionale ad Alghero battezzata “Modelling climate change impacts on water and crops at different scales”.

Agricoltura, sicurezza alimentare, risorse idriche e strategie per affrontare le conseguenze negative saranno i temi centrali discussi dagli esperti di settore provenienti dalla Bolivia, Burkina Faso, Germania, Ghana, Italia, Kenya, Malawi, Russia, Spagna, Sudan, Regno Unito e U.S.A che si stanno confrontando in occasione della presentazione dell’istituto; da oggi fino al 9 novembre, si cercherà di trovare metodi e strumenti di valutazione efficaci per meglio capire e prevenire gli impatti dei cambiamenti climatici sull’agricoltura e sulle risorse idriche a diversi livelli.

 

A occupare gran parte delle discussioni nell’attuale scena internazionale ambientali l’impatto dei cambiamenti climatici soprattutto in relazione alla sicurezza agricola e alimentare e alla disponibilità di risorse idriche, che sta diminuendo progressivamente all’aumentare della popolazione mondiale con conseguenze pericolose. per questo è ormai necessario un dibattito multidisciplinare e condiviso per ottenere politiche lungimiranti a protezione dell’ambiente e delle sue risorse, vitali per la sopravvivenza delle specie sulla Terra.

Le alterazioni climatiche previste per i prossimi anni stanno infatti mettendo a dura prova la resistenza della fauna e della flora con ripercussione sull’ecosistema e sugli equilibri del pianeta. Conoscere con anticipo il tempo che verrà serve quindi a migliorare la risposta delle popolazioni e dei diversi ambienti.

In questo delicato contesto si inserisce la Scuola di Alghero che nasce per dare agli studenti di dottorato e ai professionisti un approfondimento allargato sulle tematiche ambientali e climatiche intrecciando diversi modelli e strumenti che tengono conto delle strategie di adattamento del settore agricolo, della modellistica climatica e delle relative implicazioni socio-economiche.