• Articolo Vitoria-Gasteiz, 26 febbraio 2013
  • Nell’ambito dell’iniziativa Clean Feed

    Nei Paesi Baschi si dona nuova vita agli scarti alimentari

  • Invece di finire in discarica i rifiuti vegetali usciti dal circuito organico possono essere trasformati in farine alimentari da utilizzare come mangime per gli animali

(Rinnovabili.it) – Trasformare i rifiuti alimentari in farine destinate all’alimentazione animale è il cuore del progetto di ricerca racchiudo nell’ambito dell’iniziativa Clean Feed, finanziato dal finanziato dal programma Life + dell’Unione Europea e co-finanziato dal governo basco.

Diversi rifiuti alimentari, che al momento vengono gettati, come la polpa di mela utilizzata nella produzione di sidro, i gusci del caffè torrefatto, le bucce delle patate etc hanno dimostrato di mantenere importanti proprietà nutritive che possono essere sfruttate per alimentare gli animali. A dimostrarlo gli studi di AZTI-Tecnalia che sta lavorando alla comprensione di come i prodotti usciti dal circuito alimentare possano essere trasformati in qualcosa di commestibile per gli animali. Una parte significativa delle circa 25.000 tonnellate di sottoprodotti vegetali generati nelle Euskadi finiscono nelle discariche, dove vengono gestiti come rifiuti. Per contribuire ad alleviare questo fenomeno e dare nuova vita a questi prodotti, AZTI-Tecnalia sta conducendo il progetto Clean Feed , che ha appena completato la sua seconda fase.

Dopo aver capito quali sono gli alimenti o le parti di essi che possono essere trattate il gruppo di ricercato è passato alla sperimentazione delle tecniche per l’essiccazione e la trasformazione in farina dei sottoprodotti vegetali stimando che ad essere riutilizzate potranno essere circa il 70% delle 25mila tonnellate attualmente trattate come rifiuto nei paesi baschi.