• Articolo Washington, 22 gennaio 2013
  • Un annuncio del presidente Usa

    Obama pronto ad allontanare il climate change

  • In occasione del secondo discorso inaugurale Obama ha ricordato agli scettici l’importanza di ridurre le conseguenze del cambiamento climatico ribadendo l’impegno ambientale della sua seconda legislatura

(Rinnovabili.it) – “Risponderemo alla minaccia del cambiamento climatico”. Queste le parole di rassicurazione che Obama ha voluto pronunciare durante il suo secondo discorso inaugurale per ricordare agli statunitensi e non solo l’impegno del suo nuovo mandato in favore della lotta all’innalzamento della temperatura.

Rivolgendosi in maniera critica ai repubblicani scettici nei confronti del climate change, ha affermato che “alcuni possono ancora negare la sentenza schiacciante della scienza, ma nessuno può evitare l’impatto devastante”. “Non possiamo cedere ad altre nazioni la tecnologia che può potenzialmente creare nuovi posti di lavoro e nuove industrie – dobbiamo rivendicare la sua promessa”, ha detto Obama. “Questo è il modo in cui manterremo la nostra vitalità economica e il nostro tesoro nazionale – i nostri boschi e i corsi d’acqua, le nostre terre coltivate e le cime innevate. E’ così che preserveremo il nostro pianeta, consegnato alle nostre cure da Dio”.

Egli ha anche ribadito il suo impegno elettorale per assicurare gli Stati Uniti l’accelerazione degli investimenti in energia pulita, sostenendo che il passaggio verso le fonti di energia a basso tenore di carbonio è ormai inevitabile. “Il percorso verso l’energia sostenibile sarà lungo e talvolta difficile”, ha riconosciuto aggiungendo che “l’America non può resistere a questa transizione”.