• Articolo Bruxelles, 21 maggio 2012
  • Tante le iniziative e gli eventi organizzati in tutto il territorio europeo

    Oggi l’UE festeggia la natura

  • Venti anni fa l’Unione Europea adottava gli strumenti con cui avrebbe iniziato a preservare la conservazione e l’uso sostenibile delle aree naturali

(Rinnovabili.it) – Sono passati due decenni da quando l’Unione Europea (UE) ha adottato gli strumenti con cui, negli ultimi venti anni, sono stati promossi la conservazione e l’uso sostenibile della natura. Era il 1992, infatti, quando gli Stati Membri hanno adottato all’unanimità la Direttiva Habitat, un’iniziativa con cui l’UE ha dato una risposta efficace al calo delle forma di vita selvatiche e alla perdita di habitat naturali, dovuti principalmente all’inquinamento, all’urbanizzazione e alle modifiche di destinazione d’uso dei terreni, e LIFE, uno strumento di sostegno strategico per finanziare economicamente l’istituzione di zone protette nell’ambito della rete Natura 2000. Oggi dunque a Bruxelles si festeggia il ventesimo anniversario di una legislazione di cui l’Unione va fiera.

I notevoli progressi che abbiamo compiuto nei due ultimi decenni – ha commentato il Commissario per l’Ambiente, Janez Potočnik – costituiscono un valido motivo per festeggiare, ma è ancora necessario offrire il nostro aiuto alla natura che ci ricompenserà largamente con i suoi fondamentali servizi ecosistemici”. Attraverso l’adozione di questi importanti strumenti, l’UE ha potuto compiere significativi passi avanti in termini di salvaguardia della biodiversità. Ad oggi, i 26.000 siti protetti che fanno parte della rete Natura 2000, si estendono su una superficie equivalente a quella di Germania, Polonia e Repubblica Ceca messe insieme, circa il 18% del territorio UE. Per celebrare i successi ottenuti in questi venti anni, la Commissione ha pubblicato un opuscolo che illustra i risultati conseguiti grazie al valore aggiunto apportato dalla normativa. Tanti, infine, gli eventi speciali organizzati in numerosi siti Natura 2000.