• Articolo New York, 24 gennaio 2012
  • Il segretario dell’Unfccc lancia l’invito a presentare proposte di hosting

    ONU: Centro di Tecnologia Climatica cercasi

  • L’apparato tecnocratico voluto dalle Parti al summit di Durban aspetta ancora di trovare la sua sede formale. Entro la fine di quest’anno raggiungerà la piena operatività

(Rinnovabili.it) – Il segretariato della Convenzione sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite, Christiana Figueres, ha lanciato in questi giorni l’invito a presentare proposte per ospitare il nuovo Centro Tecnologico sul Clima (CTC). L’iniziativa fa seguito a quanto concordato dai governi internazionali lo scorso anno durante la conferenza Onu di Durban: secondo quanto stabilito dalle Parti al summit sudafricano, il Climate Technology Centre avrebbe il compito di fare formazione e ricerca nei Paesi in via di sviluppo per produrre in sito la tecnologia necessaria, realizzando un network a livello nazionale, regionale, settoriale al fine di fornire consigli e supporto relativamente all’identificazione dei bisogni tecnologici e all’attuazione di prassi e processi ecocompatibili. Un meccanismo, in altre parole, studiato per stimolare la cooperazione tecnologica e per migliorare lo sviluppo e il trasferimento di soluzioni climatiche in grado di sostenere l’azione di mitigazione e adattamento da parte delle nazioni più esposte agli effetti del surriscaldamento globale.

Ma al centro manca ancora una sede ufficiale e il segretario dell’Unfccc ha esortato le organizzazioni interessate a presentare le loro proposte per ospitare il CTC entro il 16 marzo di quest’anno. “Alla Conferenza dell’ONU sul clima a Durban, i governi si diedero un carico di lavoro pesante per il 2012, e l’invito a presentare proposte è il primo grande passo scaturito da quell’incontro”, ha commentato Figueres. “Si tratta anche un importante passo verso un processo di trasferimento reale e tangibile di tecnologie e know-how ai paesi in via di sviluppo”. “I governi hanno deciso a Durban di lanciare un processo di selezione per la sede finale del CTC, elemento importante per rendere il meccanismo tecnologico sarà pienamente operativo nel 2012, quindi dovremmo presto vedere risultati concreti”.